you reporter

TRAGEDIA IN CASA

Disperata corsa nella notte: ma la bimba muore a 42 giorni

I genitori la trovano incosciente e corrono alla guardia medica, tutto inutile

113379

Inutili le disperate manovre del 118

I genitori l'hanno trovata incosciente, cianotica, con gravissime difficoltà respiratorie, verso le 22 di venerdì 15 marzo, in casa. Sono corsi dall'equipaggio dell'ambulanza del Suem di stanza in paese, ma per la bimba di 40 giorni circa non c'è stato nulla da fare: è morta, nonostante tutti gli immediati tentativi di rianimazione che sono stati posti in essere. Della tragedia sono subito stati avvertiti i carabinieri, che hanno interessato anche la Procura della Repubblica e i colleghi dell'investigativo.

A perdere la vita, una bimba di Castelmassa, Francesca Viscillo. I genitori, non appena si sono accorti che c'erano problemi, sono corsi in auto al posto di emergenza per loro più vicino, in via Matteotti, in paese. Qui, infatti, si trova sempre, oltre al veicolo di soccorso, personale perfettamente formato per gestire le emergenze, dotato anche di apparecchiature come i defibrillatori. E' stata chiamata, in supporto, anche la ambulanza da Trecenta.

Le manovre di rianimazione sono proseguite per circa 45 minuti, prima che il personale si dovesse arrendere all'evidenza: il cuore della bimba aveva cessato di battere.

La bimba era nata ai primi di febbraio. Presenti i carabinieri, il cui comando Compagnia e stazione non è lontano. Li hanno poi raggiunti anche i colleghi del nucleo investigativo. Allo stato, si pensa a una tragedia senza responsabilità di terzi, una devastante evenienza del fenomeno noto come "morte bianca", o in culla. Una ipotesi che emerge via via rafforzata, mano a mano che procedono i rilievi e gli accertamenti, partiti nell'immediatezza. La piccola salma, comunque, si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria, che ha manifestato l'intenzione di procedere con l'autopsia.

La famiglia di Francesca è piuttosto conosciuta in paese, pur essendo arrivata di recente, circa tre anni fa. Per un periodo ha infatti gestito un negozio di oggettistica in paese. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl