you reporter

PORTO TOLLE

Arriva la sentenza per la morte di Giorgio

Il 29enne di Polesine Camerini morì a febbraio 2018, dopo il tremendo schianto a Loreo. Il conducente dell'autocarro patteggia la pena

113784

Giorgio Balasso aveva 29 anni e viveva a Polesine Camerini

L'incidente era avvenuto sulla provinciale Adria - Loreo, subito dopo l'incrocio per Loreo. Ad avere la peggio era stato Giorgio Balasso, 29 anni, un giovane di Polesine Camerini, noto e amatissimo nella sua comunità. Si era spento alcune ore dopo lo schianto, avvenuto il 22 febbraio del 2018 (LEGGI ARTICOLO). Viaggiava, secondo le prime ricostruzioni, a bordo dell'auto guidata da un amico, che pure riportò gravi traumi. Il funerale di Giorgio era stato celebrato il 1° marzo successivo ed erano arrivati in tantissimi, a dargli l'ultimo saluto. Era molto noto anche per il suo lavoro di dj.

La vettura sulla quale viaggiavano i due giovani si schiantò contro un un autocarro, guidato da un uomo sui 40 anni, rimanendo semidistrutta. Nella mattinata di mercoledì 27 marzo, l'udienza preliminare a carico del 40enne, chiamato a rispondere della pesante ipotesi di reato di omicidio stradale, oltre che delle lesioni riportate dal giovane sopravvissuto all'incidente. Ad assistere l'imputato, l'avvocato Franco Portesan del foro di Adria.

Il legale ha chiesto e ottenuto che il suo assistito potesse accedere al patteggiamento allargato, concordando una pena nell'ordine dei 3 anni e 8 mesi. Una formula che il giudice ha ammesso, chiudendo, in questa maniera, la vicenda processuale relativa a una tragedia che, poco più di un anno fa, sconvolse il Bassopolesine. Fu anche in seguito a quel tremendo incidente che si decise definitivamente di posizionare un velox in quel tratto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl