Cerca

convegno

“No populismo, sì alta politica”

L'intervento del vescovo Pierantonio Pavanello

“No populismo, sì alta politica”

“C’è ancora bisogno di persone libere e forti”, è questo il titolo del convegno organizzato delle associazioni politico culturali di Rovigo che si è svolto ieri pomeriggio in Accademia dei Concordi alla presenza di tutte, o quasi, le forze politiche che sono in corsa per il governo della città. Dopo i saluti dei rappresentanti delle associazioni e del presidente dell’Accademia Giovanni Boniolo, l’apertura del convegno è stata affidata al vescovo della diocesi di Adria e Rovigo, Pierantonio Pavanello. “Ho accolto volentieri l’invito ad intervenire in questo convegno - ha commentanto - Sento questa iniziativa in sintonia con un richiamo che la Chiesa sta dando con insistenza in questo periodo. Un invito ad un rinnovato impegno politico che parta da una concezione alta della politica”.

“In un momento in cui si parla tanto dell'anti politica la Chiesa chiede di tornare all'alta politica - continua il vescovo - La comunità cristiana deve ritrovare legame con la città degli uomini, avere a cuore la società in cui viviamo e sostenere chi si mette a disposizione per il bene comune. C’è bisogno di una politica popolare, che porta il popolo a riconoscersi in una proposta alta, reale. Un proposta che si distingua dal populismo che seduce il popolo sfruttando le sue paure. La proposta popolare conduce invece il popolo a camminare su una via possibile e custodisce i diritti di tutti. Difendiamo la libertà e la democrazia”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy