you reporter

PORTO VIRO

Abbandona 7 quintali di rifiuti sull'Adige. 300 euro di multa

Se la cava piuttosto a buon mercato, un imprenditore di 58 anni. Accertamenti a cura della motovedetta dei carabinieri di Chioggia

47767

I carabinieri hanno eseguito l'ordine di carcerazione

Circa 7,5 quintali di rifiuti abbandonati sul lungo Adige, nel Comune di Chioggia. Un fenomeno di "pirateria" dei rifiuti per il quale è stato individuato, come presunto responsabile, un imprenditore di Porto Viro di 58 anni. Se l'è comunque cavata, al termine degli accertamenti svolti dai carabinieri della motovedetta di Chioggia, con una multa di soli 300 euro.

Tutto è cominciato quando sono stati notati grossi sacchi bianchi, di grosse dimensioni, come quelli che vengono impiegati nei cantieri. All'interno, un vasto assortimento di materiale plastico, come tubi, bidoni, secchi, taniche, ma anche due salvagenti. Gli accertamenti sulla loro provenienza avrebbe consentito di individuare, appiunto, il 58enne di Porto Viro, dopo le verifiche del caso, condotte dal personale dei carabinieri. 

La multa fatta scattare, comunque, non appare pesantissima: in tutto 300 euro circa. E' stata comminata ai sensi della violazione del regolamento comunale, nella parte in cui disciplina il trattamento dei rifiuti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl