you reporter

PAPOZZE

Morte sul fiume: autopsia e Dna per dare un nome al cadavere

Le prime disposizioni della magistratura. Il compito non appare facile. Il corpo avrebbe trascorso un lungo periodo in acqua

80863

Subito autopsia e prelievo del Dna, per cercare di dare un nome al cadavere ripescato dal fiume Po nel pomeriggio di martedì 7 maggio, all'altezza dell'attracco, dove un passante aveva notato la salma galleggiare. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco e dei carabinieri (LEGGI ARTICOLO). Il compito non appare comunque semplici e i tempi si prospettano lunghi. In primo luogo per il periodo passato in acqua dal corpo, che si suppone di svariate settimane, alla luce dello stato in cui è stato trovato. Vestiva, comunque, ancora alcuni abiti e questo, qualora si dovesse trovare una segnalazione di scomparsa compatibile, potrebbe essere determinante.

Esclusa, comunque, ogni compatibilità con eventuali scomparsi polesani. I carabinieri e la Procura dovranno cercare al di fuori della nostra provincia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl