you reporter

Crespino

Zambelli-Ziviani, l'incontro infiamma Crespino

Si è parlato di Casa di riposo, di sicurezza e del futuro del paese in un clima costruttivo: sala polivalente gremita

Zambelli-Ziviani, l'incontro infiamma Crespino

Chi ha detto che il popolo non vuol più saperne della politica? Crespino ha risposto alla grande all’invito dei candidati sindaco, Angela Zambelli e Luigi Ziviani, che mercoledì 22 maggio sera si sono confrontati su programma e futuro del paese rivierasco. La sala polivalente di via Trieste era gremita in ogni ordine di posto, moltissimi i cittadini rimasti in piedi ai lati e all’entrata. Davanti a loro i due candidati, il sindaco uscente Zambelli, sostenuto dalla lista Insieme costruiamo il futuro per Crespino, e Ziviani, primo cittadino per dieci anni, per altrettanti assessore e prima consigliere, appoggiato dalla lista Viviamo Crespino.

Incalzati dai giornalisti del Gazzettino, Luca Gigli, e della Voce di Rovigo, Luca Crepaldi, hanno illustrato ai presenti parte del loro programma elettorale, in un confronto franco, ricco di contenuti e leale. Un dibattito apprezzato dal pubblico, che per quasi due ore è rimasto ad ascoltare i due candidati. Una presentazione di pochi minuti per entrambi, ovviamente conosciutissimi in paese, che ha permesso di spiegare il motivo della loro candidatura. Zambelli ha ricordato le difficoltà dell’inizio, quando è stata eletta nel 2014. “Non è stato facile come prima esperienza, ma l’abbiamo affrontata con dignità, tenacia e determinazione” le sue parole. Ziviani ha invece spiegato che ha deciso di rimettersi in gioco perché un gruppo di persone glielo ha chiesto.

Si è parlato di sicurezza e spopolamento del paese. Secondo Ziviani “non si risolve con le pistole in casa ma portando più forze dell’ordine nel territorio”. “Bisogna potenziare la convenzione con la polizia e implementare la videosorveglianza” prosegue. Zambelli ribatte coinvolgendo i cittadini: “Ognuno di noi è protagonista della sicurezza e se ne deve far carico - le sue parole - per aiutare l’amministrazione comunale a monitorare le situazioni di disagio. Bisogna coinvolgere il prefetto come è possibile fare grazie a una legge del 2017, ed esercitare il potere concesso ai sindaci per l’ordine pubblico”.

L’argomento più “scottante” è stato certamente la Casa di riposo di Crespino, dove gran parte della campagna elettorale si era concentrata. “Non era accreditata dalla Regione e lo abbiamo fatto - ricorda Zambelli - abbiamo una struttura eccellente con i migliori standard e attrezzature. Incide ovviamente nel bilancio comunale, visto che integriamo noi le rette. Ma il futuro sarà renderla autonoma, e consorziata con le case di riposo del Ciass dell’Isola di Ariano”. Ziviani ha ricordato come abbia investito, nei 20 anni durante i quali è stato amministratore, “molti milioni di euro per realizzare e far crescere la Casa di riposo. Il futuro lo vedo sì come servizio per gli anziani non autosufficienti, ma che la struttura diventi un luogo protetto dove i nostri cari possano trascorrere il giorno, potenziando invece il servizio domiciliare, affinché possano rimanere nelle loro case coi loro affetti”.

Al termine l’appello al voto di entrambi i candidati - che poi si sono scambiati una distensiva stretta di mano - entrambi concordi nel sottolineare l’importanza della partecipazione della popolazione al confronto. “Se questi ultimi cinque anni ritenete non sia stato fatto tanto quanto durante i miei mandati da sindaco - l’appello di Ziviani - e volete cambiare, sapete come votare”. Zambelli si è complimentata con tutti i candidati delle liste per l’impegno civico, sottolineando come la scelta sia per come si vede il futuro di Crespino: “Ognuno di noi ha una mappa del paese, non è giusta o sbagliata, ma è l’idea di come lo vorrebbe. Portiamola avanti insieme”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl