you reporter

polesella

Armati di pistola assaltano il supermercato

Rapina al Despar sulla Statale, arma in faccia alla cassiera. Poi, la fuga

Scene che si vedono, di solito, in televisione, calate in realtà metropolitane, in grandi città. Non al supermercato di Polesella. Tanto che, nel tardo pomeriggio di ieri, quando non mancava poi troppo all’orario di chiusura, molti non hanno capito cosa stesse accadendo, quando due banditi hanno fatto irruzione all’interno del supermercato Despar che si trova sulla Statale, a Polesella, poco prima della strada che conduce alla stazione ferroviaria.

A definire la situazione, facendo capire a tutti, senza possibilità di errore, cosa si stesse verificando, hanno pensato le due pistole che, secondo le prime ricostruzioni, i malviventi avevano con sé. Una impugnata minacciosamente verso la cassiera, una giovane della zona, l’altra tenuta seminascosta dal rapinatore che, intanto, stava svuotando le casse. “Quando ho visto le armi - racconta un giovane, presente al momento dell’irruzione - Ho subito invitato la commessa a stare calma e a fare quello che le veniva chiesto”.

Non ci sarebbero stati, per fortuna, momenti di brutalità. Alla cassiera sarebbe stata data una spinta, più che altro per impedirle di allontanarsi, ma nulla di più. I rapinatori erano interessati unicamente a prendere più soldi possibile nel minor tempo. Poi, la fuga. Sul posto sono immediatamente accorsi i carabinieri: gli equipaggi della stazione di Polesella e del Radiomobile della Compagnia di Rovigo, con anche gli investigatori del Nucleo, per cercare di dare immediatamente una risposta all’episodio.

Si ripongono speranze anche nelle riprese delle telecamere che inquadrano il piazzale che separa il supermercato dalla Statale. Bisognerà, ora, vedere se abbiano ripreso qualcosa che possa essere di interesse per risalire all’identità dei malviventi. Nel corso delle operazioni dei carabinieri non è stato, comunque, necessario procedere alla chiusura dell’esercizio. Il bottino sarebbe di 4mila euro circa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • adriano tolomio

    25 Maggio 2019 - 19:07

    Eppure chi comanda in Italia, le Forze dell'Ordine o i delinquenti? E se anche li prendono, che gli fanno?!

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl