you reporter

Maltempo

Nubifragio, agricoltura in ginocchio

Devastanti gli oltre 80 mm di pioggia caduti in due ore, insieme alla grandine: Bagnolo di Po, Castelguglielmo e Trecenta i comuni colpiti

Danni importanti per l’agricoltura. E’ il risultato del nubifragio che si è abbattuto in Alto Polesine nel pomeriggio di sabato scorso, nella fascia che comprende località Dossi a Trecenta, Bagnolo di Po e Castelguglielmo, dove in poco meno di due ore sono caduti oltre 80 mm di pioggia, alternati ad una grandinata che ha messo in ginocchio i raccolti di mais.

Molti i danni, ancora da quantificare, subiti dagli agricoltori della zona che hanno visto andare in fumo mesi di lavoro. La soia già seminata e sulla quale era già stato dato il diserbante, farà sicuramente fatica ad uscire dal terreno a causa della crosta che si andrà formando non appena l’acqua riuscirà a ritirarsi e la superficie della terra lavorata si seccherà e si trasformerà in un crostone che ostacolerà la nascita delle tanto attese piantine. Ma danni importanti ci sono stati anche per il mais, già arrivato a qualche decina di centimetri di altezza, che ha dovuto fare i conti con la grandinata che si è riversata sul territorio.

Molto arrabbiati gli agricoltori della zona che, pur comprendendo la straordinarietà della precipitazione, non risparmiano qualche critica a chi dovrebbe essere deputato al mantenimento dei livelli dei canali di scolo e dei fossati principali. “Certo, la quantità di pioggia caduta in poco più di due ore è stata davvero tanta – ci racconta un agricoltore di Bagnolo che abbiamo incontrato mentre stava cercando di creare uno scolo con il trattore per far defluire l’acqua in un fossato - ma che a distanza di 24 ore l’acqua sia ancora ferma in mezzo al campo e che lo scolo non riceva, dimostra sicuramente che qualcosa non funziona”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl