Cerca

sanita' adria

"Ospedale salvo? Per ora, ma vigiliamo"

I consiglieri regionali Patrizia Bartelle e Piero Ruzzante commentano così le schede ospedaliere appena uscite

46722

L'ospedale di Adria

"Pubblicate oggi, a seggi chiusi, le schede ospedaliere. Confermato, Adria rimane classificato come ospedale Spoke. Il merito è dei cittadini, dei comitati e degli amministratori locali che si sono battuti per salvare l’ospedale di Adria, non certo della Lega che lo voleva declassare a ospedale di base". I consiglieri regionali Patrizia Bartelle (Italia in Comune) e Piero Ruzzante (Liberi e Uguali) commentano così le schede ospedaliere appena uscite.

"Purtroppo è ancora presto per gioire perché la Lega ci ha messo lo zampino prevedendo che il riconoscimento di Adria (insieme a Chioggia e Piove di Sacco) come Spoke sia subordinato ‘alla verifica del tavolo 70/2015’ ossia l’accertamento della sussistenza dei presupposti di efficienza i quali risentono, ad esempio, della non operatività alcuni servizi per eventuali manutenzioni della mancata sostituzione di medici assenti per ferie, malattie o gravidanza. Occorre quindi - concludono Bartelle e Ruzzante - che chi, come noi, oggi può gioire di questo risultato continui a vigilare affinché nell’ospedale di Adria siano garantiti in modo continuativo gli standard necessari per il mantenimento della classificazione di Spoke".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy