Cerca

ROVIGO

Lavori in ritardo, a rischio il recupero della Torre

Il cantiere non è stato avviato nei tempi previsti, ora c'è il pericolo di perdere il finanziamento

Giardini Le Torri Alveare Vigili del Fuoco 8

Torre Donà, la maggiore delle due torri rodigine

E' stata domandata una proroga sino ad ottobre. Non dovesse essere accolta, sarebbe un grosso problema, dal momento che andrebbe in fumo il finanziamento ottenuto per il recupero e la sistemazione, sino a renderla visitabile, in piena sicurezza, Torre Donà, la maggiore delle due torri rodigine. Non solo: l'intervento, infatti, si prefigge anche di migliorare la fruibilità di tutto il parco delle torri, sistemandone i locali e migliorando la pubblica illuminazione.

Il problema sta nella tempistica dell'avvio del cantiere, prevista dal bando, pubblicato dal Gal e che il Comune di Rovigo, con la passata amministrazione, si era aggiudicato. Tempistica che, però, non è stata rispettata, se si pensa che i lavori avrebbero dovuto avere inizio a maggio. Così non è stato. La nuova amministrazione comunale si è immediatamente mossa, da un lato, appunto, domandando ufficialmente una proroga, dall'altro, invece, attivandosi per dare avvio quanto prima all'intervento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy