you reporter

ADRIA

Sparito nel nulla un boschetto da 60 piante. O furto o errore umano

L'ex sindaco Massimo Barbujani chiede lumi sulla fine di decine di piante donate e messe a dimora nel 2017 dall'associazione Amici del tartufo

barbujani[1].JPG

Massimo Barbujani, ex sindaco di Adria

Possono sparire nel nulla circa 60 alberi? Ad Adria pare proprio che sia accaduto. Lo segnala, ponendo una serie di domande all'amministrazione comunale, l'ex sindaco di Adria Massimo Barbujani. A monte di tutto, la bellissima festa di novembre 2017, quando, al parco dell'Amolaretta, li Amici del tartufo misero a dimora un centinaio di alberi. Un vero e proprio dono alla città, felicissima di questa iniziativa.

Ora, però, pare che qualcosa sia andato storto. L'ex primo cittadino, infatti, parla di una sessantina di alberi dei quali non si hanno più tracce. Così, nella sua veste di consigliere comunale d'opposizione, ha deciso di domandare ufficialmente all'amministrazione comunale guidata dal suo successore Omar Barbierato cosa sia accaduto. Tre le ipotesi al momento fatte. Una serie di furti; danni durante i lavori di sfalcio e manutenzione; o uno spostamento deciso dall'amministrazione. Senza, però, avere avvisato nessuno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl