you reporter

ADRIA

Non solo il super telelaser: arrivano anche due velox

Lo comunica l'amministrazione comunale: uno sulla Piovese, l'altro a Ca' Scirocco

Arriveranno due velox fissi sulla regionale

Il velox di Ca' Scirocco. Ne sarà sistemato un altro

“Precisiamo che il  nuovo telelaser è stato chiesto dal Comandante della Polizia locale per sostituire quello esistente e obsoleto". Lo dice il sindaco di Adria Omar Barbierato, intervenendo sulla questione del nuovo telelaser acquistato dalla polizia locale che, potenzialmente, è davvero in grado di fare una strage di multe (LEGGI ARTICOLO). Tanto che l'ex vicesindaco Federico Simoni aveva parlato apertamente dell'intenzione dell'amministrazione di "fare delle imboscate" ai cittadini (LEGGI ARTICOLO). Ora arriva la risposta del sindaco.

"Sempre sul tema sicurezza dei cittadini - dice ancora il sindaco - stiamo provvedendo a riempire un comando svuotato colpevolmente dalla precedente giunta di centro destra, assumendo agenti: uno nel 2018, due nel 2019, due nel 2020, un vicecomandante nel 2021. La figura dell’accertatore serve proprio a liberare gli agenti sul territorio, a differenza di quanto accadeva con la precedente giunta, quando gli agenti dovevano rubare tempo alle loro attività per controllare i parcheggi. I velobox come in tutta Italia sono una forma di prevenzione e come più volte annunciato gli autovelox saranno collocati, uno  sulla Piovese (SR516) come firmato dal precedente sindaco, e uno completerà quello presente sulla SP45 all’altezza di Ca’ Scirocco in direzione verso Adria”.

“Per quanto riguarda le vie Traversagno e la strada arginale  ex SP 80, ribadiamo che  i soldi per le necessarie opere di ripristino sono stati trovati e i lavori partiranno al più presto. Sul Traversagno potremmo ricordare i 500 mila euro persi dalla giunta Simoni-Barbujani-Lega, e i successivi lavori che sono stati origine di una causa per il comune, e i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti. L’acquisizione nel 2017 dell’ex strada provinciale arginale verso Cavanella, da parte del comune, senza neppure pretendere che fosse opportunamente sistemata, rappresenta l’affare del secolo della giunta Simoni-Barbujani-Lega.Una decisione espressa contro il parere negativo dei tecnici, dovuto al fatto che quella strada non ha caratteristiche di strada comunale”.

“Sul bilancio l’incapacità amministrativa delle giunte Simoni-Barbujani-Lega è stata esemplare per via di risorse lasciate libere, mentre potevano essere utilizzate a favore dei cittadini. Questa giunta in un anno ha già virtuosamente abbassato questo avanzo, cercando di rispondere alle tante mancanze del territorio, per cui saranno necessari i 5 anni per programmare una risposta che da emergenziale possa diventare finalmente ordinaria amministrazione. Va detto inoltre-dichiarano all’unisono i componenti della giunta-che non era presente nessun 'tesoretto' (parola che suona come una presa in giro per i cittadini) ed il bilancio stava su solo grazie alla bravura della ragioneria non certo ad una volontà politico-amministrativa di consolidare questo strumento indispensabile per i servizi ai Cittadini. E’ meglio forse che Simoni guardi a proposte per migliorare ciò che non sono stati in grado o non hanno voluto fare - concludono  i componenti della giunta - piuttosto che continuare ad autodenunciarsi per i problemi lasciati”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Roberto Costa

    16 Luglio 2019 - 22:10

    Bisognerebbe che invece di tenere i poveri vigili in auto con autovelox fermi al sole per ore in via Curricchi a Adria, gli facessero fermare le auto, i camion e moto con qualche alcoltest a campione, controllare le gomme, lo stato dell'auto e forse così ci sarebbe più prevenzione.

    Rispondi

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl