you reporter

ROVIGO

Inciampa, cade e si ferisce: Comune condannato

Ennesimo incidente che vede Palazzo Nodari costretto al risarcimento

Buca profonda 49 centimetri

Buche a Rovigo (Foto d'archivio)

Inciampa, per colpa, a suo dire, delle condizioni delle strade di Rovigo. Cade e si ferisce. Domanda un risarcimento al Comune, che formula una offerta risarcitoria molto inferiore a quella desiderata. Si va in causa e Palazzo Nodari, di fronte al giudice civile, perde, venendo condannato al risarcimento. Un copione che, purtroppo, si vede spesso, da anni, al palazzo di giustizia cittadino, con conseguenze spesso niente affatto da sottovalutare, per le casse pubbliche. L'ultimo esempio, nei giorni scorsi, con una decisione di primo grado, sfavorevole al Comune, che verrà impugnata, sperando in una sorte migliore in Appello.

Si discuteva di un infortunio occorso addirittura sette anni fa, nel luglio del 2012, da una donna che aveva poi domandato un risarcimento al Comune. Inizialmente era stato offerto un risarcimento da 1000 euro, poi aumentato, dopo il primo rifiuto, sino ai 1500. Nulla da fare: secondo la donna rimasta ferita, il danno era molto maggiore, quantificato in pochi spiccioli meno di 10mila euro. Una somma esagerata, secondo Palazzo Nodari, che ha deciso di andare in causa.

Nei giorni scorsi, la sentenza, sfavorevole al Comune.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl