you reporter

IL CASO

Una nuova truffa: attenzione

Vittima un 27enne di Badia Polesine: gli hanno rubato 1700 euro

Una nuova truffa: attenzione

Truffatori sempre più ingegnosi: è arrivata in Polesine una nuova truffa che prevede doppia "fregatura". Un metodo che mette insieme la vecchia classica truffa online (paghi un articolo che non ti arriverà mai) con la più recente truffa inversa: il truffatore vuole versarti i soldi sul conto (quindi è il venditore e non più l'acquirente che diventa il truffato) ma una volta inserita la tessera nel bancomat ti prosciuga il conto. 

Ad aver congegnato la nuova truffa, che mette insieme le due precedenti versioni, è stato un 42enne di Gazzaniga, provincia di Bergamo, denunciato a piede libero per truffa. La vittima della truffa è un 27enne di Badia Polesine che dopo aver comprato online su Subito.it dal 42enne una barra falciatrice versando 1.050 euro sul conto del venditore, sarebbe stato ricontattato da questo che, scusandosi per l'imprevisto, spiegava al compratore che aveva già promesso l'attrezzo ad altri e che quindi doveva rimborsarlo perché non poteva più venderglielo. Il malcapitato, una volta inserita la tessera in Posta per ricevere il rimborso, come da indicazioni del venditore, si è visto prosciugare il conto di altri 660 euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl