Cerca

IRAS

"L'accordo è pronto, basta un firma per salvare l'ente"

Interviene il gruppo consiliare della Lega: "Sindaco, non lasciarti sfuggire questa opportunità"

“Sindaco, metti l'Iras tra le tue priorità"

"Non lasciamoci sfuggire questa opportunità: con una firma risaniamo le casse dell’ente, diamo un futuro migliore a lavoratori e ospiti della casa di riposo e offriamo uno spazio adeguato, utilizzabile da subito, ai vigili urbani". Il gruppo consiliare della Lega, composto dal capogruppo Michele Aretusini, Cristiano Corazzari, Valentina Noce e Lorenzo Rizzato, interviene dopo l’incontro tra il primo cittadino e il commissario di Iras, Rodolfo Fasiol (LEGGI ARTICOLO).

"Il sindaco Edoardo Gaffeo non perda tempo, l’accordo con Iras e Ater va sottoscritto con celerità per il salvataggio della casa di riposo – spiega il gruppo della Lega - Il percorso è già stato tracciato e la soluzione in sinergia con Ater, Iras e Regione Veneto farebbe entrare nelle casse di Iras 2 milioni di euro per appianare l’importante indebitamento di Iras contratto con gli istituti di credito. Questo per quanto riguarda la parte superiore dell’immobile, che Ater comprerebbe da Iras, mentre il piano terra (circa 1700 mq) verrebbe lasciato in disponibilità al comune di Rovigo. Fin da subito i vigili urbani oppure gli uffici dei servizi sociali potrebbero traslocare a Casa Serena in via Bramante. Una soluzione immediata e immediatamente percorribile a confronto della proposta del sindaco di spostare tutti in viale Marconi (vigili e servizi sociali)".

"Il piano per la messa in sicurezza dell’ente ne decreterebbe il rilancio – conclude il gruppo consiliare - sono infatti previste, nella parte che verrà ceduta a Ater, la realizzazione di una co-housing per offrire una serena quarta età ai cittadini da un lato e sostegno a giovani famiglie dall'altro".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy