you reporter

CARABINIERI

Derubavano gli anziani, presi i finti tecnici

Colpi tra Rovigo, Adra, Ceregnano e Padova

95165

Indagine dei carabinieri

I carabinieri hanno indagato su una serie di furti con raggiro ai danni di anziani consumati tra le due province, in Polesine in particolare tra Rovigo, Adria e Ceregnano. In tre sono finiti in carcere: si sarebbero presentati, come medici, funzionari Inps, tecnici e funzionari di società di pubblici servizi come acqua e gas.

Gli arresti sono scattati nei Comuni di Terrazzo e di Rovigo, in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dal giudice per le indagini preliminari Pietro Mondaini, su richiesta del pubblico ministero Francesco D'Abrosca. I destinatari sono persone già note alle forze dell'ordine, che in precedenza erano finite nei guai per altri episodi simili. Il prosieguo delle indagini ha consentito, secondo le contestazioni, di arrivare ad addebitare ai tre ulteriori sette episodi. Alcuni degli anziani avrebbero avuto oltre 90 anni.

Tra i Comuni del Polesine colpiti dai furti, Adria, Pontecchio, Ceregnano. Un importante risultato investigativo, con gli investigatori che, però, vogliono ribadire alcune norme di prudenza generale alle quali attenersi per evitare il ripetersi di episodi del genere: a ogni sospetto, chiamare immediatamente il 112.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl