you reporter

FRATTA POLESINE

Paziente sfugge e muore nel canale

Tragedia nel Valdentro, a giudizio due dipendenti della struttura assistenziale che l’ospitava

Paziente sfugge e muore nel canale

La tragedia risale al 10 giugno del 2014, quando una paziente dell’Istituto delle figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza, di Fratta Polesine, specializzata nell’assistenza a persone con problemi psichiatrici, perse la vita nel vicino canale Valdentro. Accadde alla 61enne Cristina Bonalberti. Nonostante gli immediati soccorsi, non risultò possibile salvarla.

Una tragedia che ha avuto anche, inevitabilmente, uno sviluppo giudiziale, con l’ipotesi di reato, formulata dalla Procura nel corso delle indagini, di omicidio colposo. A giugno 2018, quattro anni circa dopo i fatti, era arrivata la condanna, in rito abbreviato, a 2 mesi e 20 giorni, pena sospesa, per la persona individuata come all’epoca dei fatti responsabile della struttura.

Nella mattinata di ieri, invece, in tribunale a Rovigo, l’avvio del dibattimento a carico di due dipendenti, pure coinvolte nel procedimento con la medesima ipotesi di reato. La 61enne che poi perse la vita si sarebbe allontanata durante lo spostamento, programmato e facente parte delle attività di quel giorno, verso un laboratorio, dove era in programma uno dei momenti, formativi e ricreativi, dedicati agli ospiti. La donna sarebbe quindi finita nel canale, che non le lasciò scampo.

Scopo del procedimento è proprio capire come questo sia potuto avvenire e, soprattutto, se a carico delle due imputate finite a giudizio vi possano essere responsabilità penali. Costituiti parte civile i parenti della donna scomparsa, seguiti dall’avvocato Monica Pedriali di Rovigo. La prossima udienza si terrà a ottobre, dedicata, ancora, all’audizione di importanti testimoni dell’accusa. Anche in quella sede, non si dovrebbe andare a sentenza.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl