you reporter

Ariano nel Polesine

San Basilio, ritorno all’avanti Cristo

Il progetto degli scavi vuole approfondire i resti di un insediamento che risale a quell’epoca

San Basilio, ritorno all’avanti Cristo

Al centro turistico culturale di San Basilio, il sito etrusco veneto di Ariano nel Polesine, sono stati illustrati il progetto e le opere aperte al pubblico, in occasione della ripresa degli scavi archeologici. Sono intervenuti il sindaco di Ariano Luisa Beltrame; il vice presidente della fondazione Cariparo, Giuseppe Toffoli; Marco Gottardi dell’Ente Parco Delta del Po; Giovanna Falezza, Maria Cristina Vallicelli, e Alberta Facchi di Mibac. Tra i presenti anche Giovanna Gambacurta dell’università Ca’ Foscari di Venezia e Silvia Paltineri dell’università degli studi di Padova. Il sindaco di Ariano ha espresso orgoglio dicendo che il progetto è partito qualche anno fa e che si tratta di un sito con scavi aperti.

Toffoli ha affermato che l’iniziativa è importante e di grande interesse per i beni culturali. “L’elemento importante è il fatto di avere agito tutti insieme per valorizzare il territorio affrontando nuove sfide” ha detto. Anche Marco Gottardi ha evidenziato gli obiettivi che sono quello di lavorar sugli scavi e del coinvolgimento delle due università. Alberta Facchi, ha evidenziato che si è voluto riprendere le ricerche sul sito pre romano di San Basilio. Il progetto vuole approfondire di un insediamento che risale al VI secolo avanti Cristo, che era un punto di approdo costiero. Era un riferimento dei traffici del mondo greco etrusco. E’ anche emerso che le finalità sono quelle di sviluppare un turismo archeologico coinvolgendo sia i turisti, sia i cittadini, sia gli studenti. Per questo, durante le ricerche partecipano anche gli studenti dell’università di Venezia e di Padova e vengono organizzate visite allo scavo, attività didattiche, laboratori che coinvolgono direttamente il pubblico.

Il progetto si chiama “Da Ariano nel Polesine agli Euganei, fra etruschi e veneti” ed è sostenuto dalla fondazione Cariparo e capofila il Comune di Ariano. Inoltre c’è anche il progetto europeo Interrg Italia Croazia Value per fare interventi nell’area archeologica del complesso di San Basilio e ad Adria con ricerche archeologiche in città in collaborazione all’amministrazione comunale. Le date degli scavi sono il 14 settembre e il 25 ottobre. Le iniziative di scavo aperto sono il 19 ottobre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl