you reporter

riqualificazione

Torre Donà, liquidata la ditta

Ora, però, bisogna ricominciare da capo....

Torre Donà, liquidata la ditta

L’amministrazione comunale mette una pietra sopra la gara d’appalto per la riqualificazione di Torre Donà, la grande torre simbolo della città capoluogo. Dopo lungaggini che hanno portato alla decisione del Gal di decurtare i fondi già stanziati al Comune di Rovigo, Palazzo Nodari si libera della ditta, vincitrice della gara d’appalto, che sarebbe tra le cause del ritardo nell’avvio dei lavori.

Ritardo che hanno appunto portato il Gal, che eroga il finanziamento, a decidere di decurtarlo.

Ora, però, il Comune ha chiuso i rapporti, liberato la polizza fideiussoria della ditta in questione e si trova a dover ripartire da capo.

I tempi stringono: più passa il tempo, più i soldi stanziati vengono decurtati. Ma sembra che l’assessore ai lavori pubblici abbia le idee chiare su come procedere velocemente, evitare altri intoppi e portare a casa il finanziamento.

Giuseppe Favaretto infatti ha detto che è volontà dell’amministrazione, far partire il cantiere entro la fine del mese in corso, settembre, e concludere i lavori entro la fine di novrembre e riconsegnare quindi una vista imperdibile dall’alto della città.

er il recupero della più alta torre di Rovigo il Comune ha messo sul piatto della bilancia 195mila euro, chiaramente complessivi del finanziamento dei contributi di Avepa e del Gal. Secondo progetto, la Torre Donà, alta 56 metri e scalabile grazie a 17 rampe di 17 gradini alti 17 centimetri, tornerà visitabile.

Nel pacchetto non dovrebbe mancare anche un potenziamento dell’impianto di illuminazione dell’area. Il punto forte del progetto, però, sarà la vista che si potrà godere dall’alto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl