Cerca

l'interrogazione

"Rovigo ha bisogno di un centro curato e più bello"

Il consigliere comunale Antonio Rossini si fa portavoce delle esigenze dei commercianti del centro storico

"Rovigo ha bisogno di un centro curato e più bello"

"In questi giorni i commercianti della nostra città hanno lanciato l’ennesimo grido di aiuto evidenziando le difficoltà di svolgere la loro attività in un contesto non attrattivo soprattutto dal punto di vista delle iniziative culturali e degli eventi che dovrebbero coinvolgere il tessuto relazionale  delle famiglie. Ma c’è di più, il centro storico ha bisogno di essere abbellito e rivitalizzato con parchi e giardini pubblici maggiormente curati, aiuole con le rose simbolo dimenticato di Rovigo, con tutte le nostre fontane in funzione che, oltre ad essere belle a vedersi, in estate rinfrescano le persone durante le passeggiate tra le vie, panchine non rotte,  con  giochi dei bimbi regolarmente manutentati, una più efficace illuminazione, porta bici da incrementare in vari punti del centro per evitare di vedere bici posteggiate sotto i portici o sparpagliate qua e là. Insomma signor Sindaco, la città deve far sentire i frequentatori la sensazione di trovarsi in un 'salotto' accogliente dove l’arredo è ben tenuto e il decoro e l’ordine  danno il benvenuto", così il consigliere comunale Antonio Rossini si fa portavoce delle esigenze dei commercianti del centro storico.

"Purtroppo - continua Rossini - in particolare nei giorni festivi quando il  passeggio per le vie è più intenso, i cassonetti  si presentano stracolmi di immondizia, di cartoni e quant'altro, una visione che non è certo un buon biglietto da visita per chi si ferma a Rovigo. In merito chiedo al sindaco di valutare la mia proposta di convocare i vertici di Ecoambiente affinché venga predisposto per tutti i giorni un servizio ad hoc, dove nel pomeriggio almeno un paio di automezzi girino per il centro storico e per i tratti più critici della città, per effettuare  il prelievo dell’immondizia, dei cartoni e dei rifiuti in genere,  dai cassonetti che sono stati abbondantemente di nuovo riempiti a dismisura nella giornata. Ben vengano Signor Sindaco anche sgravi sulle tasse comunali come la Tosap e l’imu, incentivi per favorire canoni a prezzi agevolati almeno per i primi tre anni di nuova apertura, richieste che nel corso di questi ultimi anni ho avanzato  più volte per favorire  chi ha negozi ed esercizi pubblici: un aiuto concreto per chi rischia in proprio e garantisce posti di lavoro in un periodo di crisi economica dove non si vede ancora la luce. La politica ha il dovere di garantire e di favorire le migliori condizioni ambientali e normative per i cittadini, bisogna avere il coraggio di capire che 'spendere e introitare meno' vuol dire “guadagnare”  una città  florida,  con più occupazione e meno famiglie in difficoltà che si rivolgono al Comune per essere giustamente aiutate economicamente".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy