you reporter

BADIA POLESINE

Picchia la moglie davanti a tutti, arrestato

Aggressione proseguita anche di fronte a carabinieri e personale del Suem, marocchino di 36 anni in manette

“Obbligata al burqa, chiusa in casa e stuprata ogni giorno"

Nel corso di una lite familiare, avrebbe aggredito la moglie, picchiandola di fronte ai figli minori. Una aggressione, violenta, che non sarebbe cessata neppure all'arrivo dei carabinieri e del personale del Suem, che ha soccorso la donna, con lividi e traumi vari per i colpi ricevuti. Lievi, per fortuna, le conseguenze riportate. Per il marocchino di 36 anni è scattato immediatamente l'arresto con l'ipotesi di reato di maltrattamenti.

A seguire la vicenda, in Procura, il sostituto Ermindo Mamucci.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • adriano tolomio

    06 Ottobre 2019 - 14:02

    No, no state sbagliando tutto, la sua religione gli permette di farlo, volete passare per razzisti?! Povere donne...che religioni del cavolo.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl