you reporter

L'ULTIMO SALUTO

Fiori, lacrime e lo skateboard che Manuel amava

Le lacrime di un palasport intero di famiglie incredule e sconvolte per l'addio ai due giovani vittima di un tragico incidente

Ci sono rose rosse, per Miriam, e bianche, per Manuel. Ci sono le lacrime di un palasport intero di famiglie incredule e sconvolte, baci alle foto ultime carezze quasi a volere trattenere un feretro che già viaggia spedito verso l'addio. E c'è lo skateboard di Manuel Signorini, 23 anni, di Salara. Quello che amaca tanto, quello sul quale lo vedevano sempre girare in paese. Glielo appoggiano sul feretro e il padre, sullo skateboard, sistema una rosa. 

Una cerimonia straziante, quella per salutare Manuel Signorini, 23 anni, e Miriam Berselli, 21 anni. Prima di loro gli stessi, per la maggior parte, amici, avevano dovuto salutare per l'ultima volta anche Giulio Nali, 28 anni, di Occhiobello, la terza vita spezzata in quel maledetto incidente stradale che si è portato via tre giovanissimi amici (LEGGI ARTICOLO)

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl