you reporter

ADRIA

"Addio Gianni, prof e politico per il bene di tutti"

Una commossa cerimonia per l'addio a Gianni Ferro, ex assessore comunale e docente

Sono stati celebrati nella chiesa “Cristo Divin Lavoratore” nella parrocchia Carbonara di Adria, i funerali di Gianni Ferro, 71 anni, ex assessore comunale, notissimo in città.

La messa è stata presieduta da don Nicola Albertin, e concelebrata da don Maurizio Savella e da don Antonio Donà. “Gianni fin da bambino, poi ragazzo, poi sposo e marito è sempre stato in questa parrocchia – ha detto nel suo discorso don Nicola - E’ stato un padre premuroso e attento che si è dedicato con amore alla sua professione di insegnante ed è stato attento alla comunità politica diventando assessore”.

Ha proseguito che purtroppo ora non è più qui con noi e che il suo vuoto non potrà mai essere colmato, ma che il Signore gli ha preparato un bel posto nell’altra vita, accogliendolo nel regno dei cieli in una grande festa. In prima fila la moglie Marisa, conosciuta come “Rosi” e le figlie Ilaria e Letizia. Poi, don Nicola, ha ricordato gli anni in cui era adolescente, con tutte le speranze e i sogni tipici di quell’età.

“D’estate andavamo a giocare sotto casa di Gianni – ha detto - poi il tempo è passato e ognuno di noi si è organizzato facendo il proprio percorso secondo le proprie attitudini e aspettative. Gianni è stato un marito innamorato di Marisa, lo si vedeva quando si guardavano – ha aggiunto - E per lui la politica era uno strumento per il bene comune”.

Durante la messa la figlia Ilaria ha letto una lettera che il padre le ha scritto per il suo 18esimo compleanno; e la figlia Letizia una filastrocca che parla dei nonni e dei nipoti. Infatti Gianni era anche nonno. Tra i presenti in chiesa l’ex sindaco Antonio Lodo, di cui Gianni era assessore; e l’attuale sindaco Omar Barbierato. Gianni Ferro era stato un insegnante di italiano, storia e geografia alle scuole medie. Era stato un militante della sinistra, nei suoi vari schieramenti.

Era stato in consiglio comunale nel 1997 nella lista civica dell’ex sindaco Antonio Lodo. Poi era diventato assessore all’Ambiente sempre nella giunta Lodo fino al 2009. Si era impegnato con ottimi risultati per l’aumento della raccolta differenziata.  Era stato uno dei fondatori di Sel a livello provinciale. Il padre Ivo aveva partecipato alle attività della brigata partigiana di Adria. Era una brava persona, sempre attento alla vita sociale, politica e culturale. Faceva commenti e aveva un blog.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl