you reporter

ROVIGO

Una perdita ha scavato sotto la piazza: voragine e transenne

Primi responsi per quanto accaduto in serata in piazza Vittorio Emanuele

Prime verifiche e prime ipotesi per spiegare l'origine della voragine che si è aperta nella serata di ieri, verso le 20.30, in piazza Vittorio Emanuele (LEGGI ARTICOLO). Il cedimento, di alcuni metri quadrati, si è verificato di fronte al negozio di Tezenis. Sotto il porfido, si è aperto un vuoto di circa mezzo metro, numerose bici sono finite in acqua, alcune delle quali ancora legate alla rastrelliera. Un cedimento seguito, poco dopo, da un secondo (LEGGI ARTICOLO).

Non si registrano, per fortuna, feriti. Nessuno stava transitando in quell'area, al momento, per fortuna. In emergenza è intervenuto il personale della Volante, tenendo a distanza curiosi e persone. Poco dopo, l'immediato intervento dei vigili del fuoco, che con l'aiuto delle forze dell'ordine - è arrivata in fretta anche la polizia locale - ha transennato una vasta area. Prima col fettucciato, quindi con le transenne. Una vasta area interdetta al traffico, per quella che dovrebbe essere una misura precauzionale. Secondo le prime stime, infatti, l'area a rischio dovrebbe estendersi non molto, oltre la voragine già apertasi.

Si ipotizza, al momento, la rottura di un tubo, con l'acqua che avrebbe poi scavato sino a provocare il cedimento. Sul posto è intervenuto anche il personale di Acquevenete.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl