you reporter

Rubavano i preziosi dai morti, incastrati dalle telecamere.

Rubavano orecchini, fedi nuziali, catenine ai morti, alle salme che dovevano riesumare.

Rubavano i preziosi dai morti, incastrati dalle telecamere.

Erano tre addetti alla riesumazione delle salme nel cimitero di San Martino (Ferrara).

Scoperti dalla Polizia, incastrati con telecamere per i preziosi presi dalle bare

Rubavano orecchini, fedi nuziali, catenine ai morti, alle salme che dovevano riesumare.

Questo era il lavoretto che si erano inventati gli addetti dell’Amsefc, nel cimitero di San Martino: a scoprirli fu la Polizia di Ferrara, prima la Polizia amministrativa sui controlli ai Compro Oro, dove rivendevano i preziosi, poi la squadra mobile che li “inchiodò”, con telecamere nascoste registrando i tre operai mentre nascondevano e si spartivano il bottino.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl