you reporter

TAGLIO DI PO

Da giovedì attivo il nuovo velox. È bidirezionale

Colpirà in entrambi i sensi di marcia. Il sindaco: “In troppi correvano, necessario per la sicurezza”

Da giovedì attivo il nuovo velox. È bidirezionale

Prove finite: adesso l’autovelox inizia a fare sul serio. Il rilevatore di velocità installato nei giorni scorsi sul tratto della Sp 46 tra Corbola e Taglio di Po, precisamente all’altezza della frazione di Mazzorno Destro, da giovedì sarà attivo su tutte e due le direzioni di marcia, e non solo in direzione Corbola-Taglio di Po come invece è accaduto fino ad oggi.

"A seguito di segnalazioni da parte di cittadini e di sopralluoghi effettuati dalla polizia locale - spiega il sindaco Francesco Siviero - abbiamo accertato che molti veicoli che circolavano nella direzione di marcia non controllata dall’autovelox transitavano ad alta velocità, tanto da creare serio pericolo alla circolazione sull’incrocio con la via Marchi. Pertanto, dopo le opportune verifiche di legge, si è giunti a decidere di sostituire l’apparecchiatura, da monodirezionale a bidirezionale, tanto da dover richiedere nuova autorizzazione all’ente proprietario della strada, ovvero la Provincia di Rovigo". Una procedura partita già durante l’estate scorsa.

"Non si tratta di una semplice attività di controllo - sono sempre le parole del sindaco - ma di un vero e proprio intervento di sicurezza: non era più pensabile poter correre a qualsiasi velocità in prossimità e in corrispondenza di un incrocio con utenza proveniente da un centro abitato, anche con molte persone anziane che, per recarsi nei centri e servizi più vicini, devono obbligatoriamente percorrere tale incrocio".

Il primo cittadino di Taglio di Po conclude affermando che “si è voluto adeguare l’impianto preesistente alle nuove esigenze di sicurezza, materia questa che non trova soluzioni se non in interventi di diretto riscontro sulla circolazione, con preghiera all’automobilista di rispettare, anche nelle strade prive di controllo, i cosiddetti limiti di velocità, che devono comunque essere adeguati alle caratteristiche della strada e alle condizioni del traffico”. Il limite massimo previsto su questo tratto di strada è di 70 chilometri all’ora .

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl