you reporter

La mostra

Da Villa Morosini all’Angelo di Venezia

Nel ristorante All'Angelo di Venezia esposti 90 tra quadri e stampe del Novecento di proprietà di Luciano Zerbinati

Da Villa Morosini all’Angelo di Venezia

E’ stata inaugurata lo scorso venerdì la mostra “L’Angelo degli Artisti - L’arte del Novecento e il ristorante All’Angelo a Venezia”, dove sono state esposte, tra le altre cose, le opere di Luciano Zerbinati, patrimonio di Villa Morosini a Polesella. La mostra, promossa dalla Fondazione Querini Stampalia in collaborazione con Lineadacqua e, appunto, Villa Morosini a Polesella, è la prima tappa di un progetto che prevede di affrontare e presentare la storia, i protagonisti e le collezioni di alcuni dei principali locali veneziani del Novecento. E’ il ristorante veneziano, situato in fondo a Calle Larga San Marco, il vero protagonista dell’esposizione, gestito dalla famiglia Carrain che lo rilevò nel 1927. L’Angelo degli Artisti. L’arte del Novecento e il ristorante All’Angelo a Venezia raccoglie 90 opere di artisti che hanno lasciato a ricordo del loro passaggio nella trattoria.

Il mondo dell’arte si identifica spesso con musei, gallerie, collezioni pubbliche e private, ma c’è una stagione dell’arte moderna che ha avuto un diverso profilo: un ‘altro mondo, dinamico e informale, nel quale gli artisti hanno vissuto il loro momento sociale e comunitario, dove le loro opere sono state apprezzate e raccolte. E qui che sono nate collezioni insolite, più o meno ricche ed esclusive, spesso entrate a far parte di una tradizione, che hanno segnato una cultura e hanno marcato con inconfondibili caratteri una città e un territorio” viene spiegato durante l’inaugurazione dai relatori.

La mostra costituisce la prima tappa di un progetto che prevede di affrontare e presentare la storia, i protagonisti e le collezioni di alcuni dei principali locali veneziani del ’900. Sotto l’abile regia di Marchiori, attorno i tavoli dell’Angelo, l’arte moderna italiana conosce una stagione dinamica e di grande qualità: nasce, soprattutto, il Fronte Nuovo delle Arti in cui confluiscono Pizzinato, Vedova, Santomaso, Guttuso, Birolli, Turcato, Corpora, Viani, Leoncillo, Franchini, Morlotti, Fazzini. Per il Libro-catalogo, edito da Lineadacqua, un originale e insolito prodotto editoriale ricchissimo di immagini, di approfondimenti, di curiosità, di storie segrete e di pettegolezzi, ha collaborato Nicola Gasparetto, direttore della Cittadella della cultura di Lendinara. All’inaugurazione, oltre a Luciano Zerbinati e a Nicola Gasparetto, erano presenti anche il sindaco di Lendinara Luigi Viaro e l’assessore Francesca Zeggio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl