you reporter

ULSS 5 POLESANA

Tubercolosi a scuola: bimbo in ospedale. Scattano monitoraggio e incontro con le famiglie

Tutti i bimbi che hanno avuto a che fare con il piccolo saranno sottoposti a idonei esami pediatrici

Codici bianchi e verdi? Adesso li gestiscono i privati

"In data odierna è pervenuta conferma di positivita’ per tubercolosi in un bambino di 5 anni ricoverato in pediatria, e che frequenta una scuola d’infanzia di Rovigo", così la nota dell'Ulss 5 Polesana.

"Il bambino, seguito negli ultimi mesi in quanto venuto a contatto con un altro caso di tubercolosi, era risultato negativo al primo controllo, ma positivo al secondo controllo eseguito di routine nei giorni scorsi. Il bambino è in buona salute e sta effettuando le terapie necessarie: per quanto riguarda il rischio di infezione per gli altri bimbi o altre persone, venuti in contatto con lui, poichè è stata evidenziata la presenza di rari bacilli della tubercolosi nell’aspirato gastrico, pur in assenza di ulteriori sintomi, a scopo prettamente cautelativo i medici dell’Azienda Ulss 5 provvederanno a incontrare i genitori degli alunni frequentanti la scuola dell’infanzia e a eseguire gli accertamenti previsti dal protocollo regionale per i contatti  in un caso di tubercolosi".

"Il protocollo prevede, nella effettuazione del test  Mantoux,  le cui modalità di esecuzione saranno concordate al più presto, con i genitori, nell’incontro esplicativo che sarà organizzato dai medici dell’Aulss 5 insieme alla scuola, una radiografia del torace e una visita infettivologica pediatrica. Dal punto di vista clinico, il rischio di infezione per gli altri bambini è realmente basso; comunque il nostro servizio di Igiene e Sanità Pubblica seguirà costantemente la situazione in tutti gli aspetti, assieme alla scuola e ai genitori", dichiara il Direttore Generale dell’Azienda ulss5 dr. Antonio Compostella.

"Infine è utile sottolineare che non persistono necessità di disinfestazione degli ambienti comuni dove il bimbo ha soggiornato".

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo, esprimendo in primo luogo sostegno e vicinanza al bimbo e alla famiglia. “Siamo in contatto con l'Ulss 5 e siamo pronti ad affrontare il caso. Anche l'assessore all'Istruzione Tovo, sta predisponendo tutti gli accertamenti per collaborare con l'azienda ospedaliera  nell'attuazione dei vari protocolli. L'importante è che il bambino stia bene, gli facciamo tantissimi auguri di pronta guarigione".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl