you reporter

ROVIGO

"Senza marciapiedi, prima o poi ci scappa il morto"

Il consigliere comunale Antonio Rossini chiede all'amministrazione comunale di risolvere una situazione molto rischiosa

"Alcuni cittadini mi hanno segnalato che in via dei Cappuccini, nel tratto tra il convento e la Chiesa, la parte pedonale è  in alcuni punti distinta dalla sede stradale solamente da una linea continua". Lo spiega il consigliere comunale di Rovigo Antonio Rossini, sottolineando come la mancanza del marciapiede in via dei Cappuccini, su un lato, in prossimità dell'incrocio con la circonvallazione Ovest, sia un fattore di rischio da non sottovalutare per i pedoni, spesso costretti, dalle auto posteggiate, a camminare in mezzo alla strada.

"Purtroppo, questa linea di delimitazione oltre a non essere tracciata in tutto il percorso che viene utilizzato a piedi, non impedisce ai veicoli di parcheggiare nel lato utilizzato dai pedoni tanto da costringerli  a camminare sulla carreggiata di marcia dove circolano i veicoli, mettendo a rischio la loro incolumità. Nella convinzione che  una buona politica ha il dovere di agevolare e incoraggiare la mobilità pedonale, ancor più visto il preoccupante livello di inquinamento che affligge la nostra città, chiedo all'amministrazione comunale di far installare dei paletti affinché siano protette le persone che camminano per andare verso la Chiesa dei Frati  e venga così anche impedito alle auto di parcheggiare nel  tragitto utilizzato a piedi".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl