you reporter

LA TRAGEDIA

Operaio fulminato da un malore, muore nei campi a soli 48 anni

Massimo Pavan, 48 anni, ha perso la vita probabilmente a causa di un malore fulminante in una azienda agricola di Stanghella

Operaio fulminato da un malore, muore nei campi a soli 48 anni

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, l'uomo non avrebbe neppure fatto in tempo a cominciate la sua attività nei campi. Un operaio di soli 48 anni è stato trovato morto nell'azienda agricola "Cappello Mattia" in via Canaletta Superiore a Stanghella. Massimo Pavan, 48 anni, ha perso la vita probabilmente a causa di un malore fulminante. Forse un infarto. 

L'operaio si occupava delle operazioni di minima in stalla: dava da mangiare agli animali, accendeva i motori dei trattori, preparava gli strumenti per la giornata di lavoro. Il corpo privo di vita dell'operaio è stato rinvenuto nel primo pomeriggio quando i famigliari, preoccupati per la sua assenza, hanno dato l'allarme. Ma, purtroppo, per lui era troppo tardi. Era morto da ore.

Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 da Rovigo, i carabinieri di Vescovana e gli operatori dello Spisal di Conselve Massimo Pavan era celibe e viveva in via Rivella a Pernumia. Lascia mamma Fernanda, il fratello gemello Luca e le sorelle. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl