you reporter

PORTO TOLLE

Ecco il superambulatorio: sei medici, tutti assieme

La medicina di gruppo a Ca' Tiepolo diventa realtà. Una giornata importante per il territorio

La medicina integrata è realtà. E’ stato inaugurato ieri mattina il nuovo servizio, che trova casa nel centro polifunzionale di Porto Tolle. Alla presentazione, svoltasi in sala consiliare, erano presenti il sindaco Roberto Pizzoli, il vicesindaco Silvana Mantovani, l’assessore Federico Vendemmiati, il consigliere comunale di maggioranza Giorgia Marchesini, il direttore generale dell’Ulss 5 Polesana Antonio Compostella, il medico Sandro Fioravanti, il presidente del Consorzio Polesine assistenza socio sanitaria Cristiano Capisani e il medico Emanuela Nicoletti, che va in pensione. Presenti anche i consiglieri della minoranza comunale Claudio Bellan e Michela Ferrarese.

“Oggi è un giorno importante - ha affermato la Mantovani - che segna la fine di un percorso molto lungo, iniziato nel 2007 quando ancora si parlava di realizzare un’Utap. Ringrazio tutti coloro che hanno sostenuto e reso possibile la concretizzazione di un progetto tanto significativo, tra questi anche l’amministrazione di Claudio Bellan”.

A meno di due anni dall’inizio dei lavori, cominciati a marzo 2018, dunque, la nuova medicina di gruppo ha aperto le porte con l’avvio delle attività. Sei i medici a disposizione e tre gli ambulatori, oltre alla sala d’attesa. Ogni ambiente della nuova struttura è accessibile ai portatori di handicap.
I servizi offerti sono sia in regime convenzionale che di libera professione, e prevedono visite ambulatoriali e domiciliari a scopo diagnostico e terapeutico, medicazioni, cicli di terapie iniettive come fleboclisi e terapia endovenosa, progetti di gestione del paziente cronico, percorsi diagnostici terapeutici e assistenziali, rilascio di certificazioni, programmi di prevenzione e partecipazione agli screening, educazione ai sani stili di vita.

“Quando si avrà maggiore disponibilità di figure specialistiche, si potrà inserire la loro attività a sostegno delle competenze dei medici di base presenti in struttura - ha aggiunto il dg Compostella - la loro presenza consentirà ai pazienti, una volta ricevuta la prescrizione del medico curante, di prenotare la visita specialistica direttamente al centro”.

La sede della medicina di gruppo ha uno sportello amministrativo in cui si turneranno tre assistenti di studio con funzioni di segreteria e prima accoglienza. “La presenza del personale amministrativo, in collaborazione con quello infermieristico, vuole favorire l’assistenza di pazienti affetti da patologie gravi o croniche, per garantirne il monitoraggio, e prevenire eventuali peggioramenti”, ha detto ancora Compostella.

Le visite ambulatoriali vengono effettuate in modo libero al mattino e per appuntamento il pomeriggio. La struttura resterà aperta dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Il sabato, apertura dalle 8 alle 10 con un medico di turno, riservata alle prestazioni non differibili e agli utenti impossibilitati a recarsi in ambulatorio negli altri giorni della settimana. Negli orari di apertura sarà presente anche un infermiere.

“Siamo soddisfatti di essere riusciti a fare rete tra le istituzioni, il sistema sanitario e il mondo del terzo settore, per creare una struttura innovativa ed accogliente”, ha dichiarato Cristiano Capisani, presidente del consorzio Pass - che gestirà il centro servizi anziani - e vicepresidente di Cidas.

Il centro servizi anziani, che potrà ospitare 48 posti, di cui 6 in regime di solvenza e 42 in capo al sistema sanitario nazionale, diverrà operativo una volta ricevuta l’autorizzazione all’esercizio. Gli ospiti avranno a disposizione, tra le altre cose, un ampio spazio per le attività comuni di ricreazione e animazione e una palestra per il mantenimento e la fisioterapia.
Dopo l’incontro in sala consiliare, gli ospiti si sono spostati nella sede del centro polifunzionale per il taglio del nastro, con la benedizione di don Jacopo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl