you reporter

TRAGEDIA DI SAN MARTINO

Morto a 19 anni: nessun colpevole

Il 1° marzo del 2018 il giovane Daniel Ceccolin perse la vita finendo con l’auto nell’Adige

Morto a 19 anni: nessun colpevole

Prosciolti. Non ci sono, ad avviso del giudice per le udienze preliminari, elementi che possano giustificare un processo a carico del sindaco di Pettorazza Gianluca Bernardinello, o del geometra comunale Luca Rizzi, o che possano condurre a ritenerli in qualche modo responsabili della morte, avvenuta il 1° marzo del 2018, del giovane Daniel Ceccolin, 19 anni, di San Martino.

Quel 1° marzo il 19enne, nel pieno di una nevicata che già aveva imbiancato le strade, finì nell’Adige con la sua auto, a Beverare, uscendo dalla strada arginale. Un amico riuscì a salvarsi, non lui. Una tragedia che scosse tutte la comunità.

Rizzi era chiamato in causa per la mancata installazione di un guard rail, Bernardinello per non avere - sempre secondo queste ipotesi -emanato, quel giorno, una ordinanza che chiudesse le strade, alla luce della nevicata. Contestazioni che, come hanno evidenziato le difese, con gli avvocati Luigi Migliorini e Pierfrancesco Munari, non erano realistiche: impensabile installare un guard rail per tutta la lunghezza della strada arginale, anche perché le condizioni della strada non lo rendevano obbligatorio, così come procedere alla chiusura delle strade, in tempo reale, alla luce della nevicata in atto, anche perché l’imbocco della strada si trovava in un Comune differente, quello di San Martino di Venezze. Una chiusura della strada, infine, avrebbe rischiato di provocare un cul de sac ancora più pericoloso.

Argomentazioni che, evidentemente, hanno convinto il giudice, che ha disposto il proscioglimento per entrambi gli indagati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl