you reporter

CORONAVIRUS IN ITALIA

Rallenta il contagio, ma in un solo giorno altre 743 vittime

I dati di oggi diffusi in conferenza stampa dalla Protezione Civile

Rallenta il contagio, ma in un solo giorno altre 743 vittime

Per il terzo giorno rallenta la crescita dei contagi da coronavirus. 743 nuove vittime (ieri erano 601), i nuovi contagiati sono 3.612 (ieri erano 3.780) e i guariti sono 894 (ieri erano 408). La crescita dei contagi da un giorno all'altro è dunque del 7,2%, più bassa della crescita registrata tra domenica e lunedì (+8,1%). L'alto numero dei decessi, chiaramente, impedisce di parlare di notizia positiva, ma, se l'obiettivo era, come detto, nei primi giorni di questa settimana, quello di vedere una diminuzione del ritmo di crescita del contagio, questo sta avvenendo.

Al momento quindi i contagiati totali sono 54.030, le vittime 6.870 e i guariti 8.326. Subito dopo i dati del giorno le rassicurazione su una notizia, ovvero della proroga del lockdown fino al 31 luglio, circolata molto nelle ultime ore. Il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli nel punto stampa in Protezione Civile ha precisato: "Le misure finora messe in atto nel Paese sono da intendersi valide fino al 3 aprile, entro quella data verranno rese note le nuove disposizioni".

Ciò significa che, ogni decisione di una nuova proroga, saranno prese a ridosso della scadenza delle misure a oggi in essere, fissata, appunto, al 3 aprile.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl