you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

I carabinieri portano i tablet per seguire le lezioni agli studenti senza computer

L'Arma: "Siamo vicini alla popolazione in questo momento di difficoltà. Non solo controlli"

In questo periodo di difficoltà negli spostamenti a causa dell’emergenza sanitaria nazionale, i carabinieri hanno accolto la richiesta della professoressa Soffritti, Preside degli Istituti Superiori Scolastici di Castelmassa (Liceo Artistico Munari) e di Trecenta (IPSAA) la quale aveva la necessità di consegnare dei tablet ad alcuni studenti, che ne erano sprovvisti, per poter continuare lo studio da casa.

Nella mattinata del 02 aprile 2020, i carabinieri di Castelmassa hanno consegnato i tablet ad una decina di studenti nella provincia, facendosi latori non solo della consegna ma anche di un messaggio di vicinanza e di solidarietà alla popolazione che sta attraversando questo difficile momento sociale ed economico. L’Arma, sempre in prima linea nella vicinanza ai cittadini, in questo periodo sta supportando tutte le attività volte ad frenare la propagazione del Coronavirus operando non solo serrati controlli sui movimenti della popolazione ma soprattutto veicolando il messaggio delle Istituzioni circa la responsabilità di ogni cittadino che contribuisce fattivamente all’emergenza rispettando le norme di distanziamento sociale e di limitazione degli spostamenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl