you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Test sierologici per il virus già disponibili. Ma solo dai privati. A 45 euro l'uno

Pochi giorni di attesa per la prenotazione, risultati in 24 ore. Intanto, la sanità pubblica è ancora al palo

Test sierologici già disponibili. Ma solo dai privati. A 45 euro l'uno

Il laboratorio analisi del Centro di medicina

21/04/2020 - 17:12

I test sierologici sono già a disposizione della cittadinanza, che vi può accedere liberamente, ma unicamente in regime di sanità privata, non pubblica. Mentre, quindi, il settore pubblico, il cui personale affronta in prima linea, pagando un pesante tributo, anche in termini di vite umane, il virus, si sta ancora organizzando per "chiamare" a effettuare i tamponi le categorie più esposte, la sanità privata sbarca in Polesine offrendo test sierologici di massa a 45 euro l'uno, prestazione che, allo stato, non è possibile prenotare in ospedale. Si tratta del test che consente di individuare la presenza degli anticorpi al coronavirus nel sangue. Questo non significa che si possa sapere se si sia positivi o meno: semplicemente, si scopre si hanno gli anticorpi.

Si può essere, quindi, persone che sono venute in contatto col virus e sono guarite; o persone che hanno la patologia in atto. Per saperlo con certezza, serve il tampone.

"Telefoni roventi già dalla settimana della ripresa dopo Pasqua nelle 30 sedi venete di Centro di medicina e non solo in quella di Conegliano, dove è situato il Laboratorio analisi del Gruppo della sanità privata e convenzionata. Un laboratorio privato che processa ogni anno oltre 1.5 milioni di esami e che è stato il riferimento scientifico dell'iniziativa pilota, coordinata da Assindustria Venetocentro, per il test sierologico per la ricerca degli anticorpi IgM e IgG verso il Covid-19 in azienda. Centinaia le telefonate in questi giorni anche al Centro di medicina Rovigo, seppur situato in una realtà che ha registrato insieme alla provincia di Belluno ed al Polesine i numeri minimi di contagiati Covid-19". Lo spiega la nota stampa di Centro di medicina, una importante realtà del territorio, presente anche in Polesine nella sede di viale Porta Po.

"Da oggi - prosegue la nota - sono disponibili i test sierologici per la ricerca degli anticorpi IgM e IgG verso il Covid-19, utili a rilevare se si è venuti a contatto con il virus, non solo per le aziende e le organizzazioni ma anche per i cittadini.  Il test prevede un prelievo ematico eseguito da infermiera presso la sede del Centro di medicina Rovigo Viale Porta Po, 56 che porterà a definire un primo quadro dello stato immunologico della popolazione lavorativa analizzata. Il test è veloce e si potrà ritirare l’esito entro le 24 ore". 

"Le richieste pervenute in questi giorni arrivano da aziende medie e piccole, di diversi settori produttivi, e anche da diversi studi professionali,  ma anche da privati cittadini - spiega Mario Loro, responsabile della struttura e già titolare di Fisiomed - Chi chiama fa subito capire di essere molto informato sui tipi di test disponibili oggi e sulla differenza con i tamponi e per questo è interessato a sottoporsi al test. I titolari di azienda dimostrano interesse al test come attenzione alla salute dei loro dipendenti ma anche a quella dei loro familiari".

"I telefoni continuano a squillare e i test vengono prenotati con ordine, per consentire che anche l'attività di prelievo avvenga secondo le norme di sicurezza in vigore in questo periodo. L'obiettivo su tutti che si è manifestato è quello di ripartire anche da un punto di vista economico ma in sicurezza e in serenità per quanto riguarda la salute di lavoratori e cittadini. Un pensiero condiviso anche da Centro di medicina". 

"Vogliamo essere al fianco del territorio per dare un supporto adeguato in questa difficile fase - commenta l'Ad del Gruppo, Vincenzo Papes - Vogliamo fare la nostra parte nel dare quella sicurezza e fiducia necessarie per ripartire".

Per saperne di più sul test di ricerca anticorpi IgM e IgG è possibile contattare la Segreteria di Sede del Centro di medicina Rovigo - Direttore Sanitario Dott. Leopoldo Aggio  - in Viale Porta Po.

Si tratta di una prestazione che vari erogatori privati si stanno attrezzando per erogare. Tra gli altri, anche il gruppo Bianalisi, da lunedì, si è attivato in Polesine, con le strutture del Centro Medico di Rovigo, del Centro Medico Polesano di Giacciano con Baruchella, del Poliambulatorio Biosoc di Badia Polesine, del Poliambulatorio Airone di Occhiobello, del Centro Medico Delta di Porto Tolle.

Alcune strutture, per erogare il servizio, domandano una richiesta, su carta semplice, del medico di base, per altre non è necessaria neppure questa. Basta la prenotazione ed effettuare il pagamento. Viene, quindi, fornita anche una informativa che spiega, in caso di riscontro positivo agli anticorpi, come sia necessario approfondire il test tramite il successivo tampone. Al momento, questo non viene erogato in regime di sanità privata. A fronte di un responso positivo del test sierologico, quindi, si informa il medico di base, che segnalerà la situazione all'Ulss che, tramite le proprie tempistiche, provvederà poi, ove necessario, al tampone.

Non è da escludere, anzi, che la crescente domanda di tamponi frutto dei test “liberalizzati” possa costituire un problema. Si tratta, del resto, di un terreno ancora in buona parte vergine, anche dal punto di vista normativo. L’Emilia Romagna, con una delibera della giunta regionale dei giorni scorsi, ha scelto, per esempio, di escludere questa possibilità assolutamente “libera” di esecuzione dei test da parte dei privati cittadini in laboratori privati. Questi ultimi, invece, possono aiutare nella campagna di screening aziendali, ma sempre sotto la regia della Regione e previa autorizzazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl