Cerca

POLIZIA LOCALE

Spostano transenne e scavalcano recinzioni per andare in parchi e ciclabili. Multati

Sanzionato anche il gestore di un distributore automatico. E c'è ancora gente in giro senza la mascherina

C'è il sole, è un giorno di festa, e la gente cosa fa? Scavalca le barriere ed entra nei parchi chiusi, sposta le transenne e si fa una pedalata sulla ciclabile interdetta, o gira per la strada senza indossare la mascherina. In troppi ancora non hanno capito che il virus c'è, continua a mietere vittime e l'unico modo per proteggersi è seguire le regole visto che un vaccino ancora non ce l'abbiamo e neppure una cura efficace. 

Ancora una giornate di multe per la polizia locale che ieri, durante i controlli per garantire il rispetto della normativa per il contenimento della diffusione del coronavirus, ha sanzionato due persone che giravano in città senza i dispositivi di protezione individuale, una persona perché si trovava in ciclabile e due nei parchi, luoghi interdetti alla popolazione da ordinanza sindacale per evitare gli assemblamenti. 

E' stato ieri inoltre sanzionato il gestore di un distributore automatico aperto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • monemax

    26 Aprile 2020 - 16:01

    Ma cosa sono queste? Prove per uno stato di polizia. Ma basta ....

    Report

    Rispondi

    • Max Pax

      27 Aprile 2020 - 08:16

      Caro Monemax, da come rispondi sembra che le regole tu non le abbia mai seguite. Prova ad andare in un paese dell'est, oppure sud America, o qualsiasi altro stato vicino alla nostra Italia... Poi ne riparliamo di stato di polizia per come ne parli. Forse non ti è ben chiaro cosa sta succedendo in giro, forse hai avuto la fortuna di non perdere nessuno in questa emergenza. Fatti un giro a Bergamo.

      Report

      Rispondi

      • Roberto Costa

        27 Aprile 2020 - 21:46

        Bravo Max Pax, così si risponde agli incoscienti!!!

        Report

        Rispondi

Impostazioni privacy