Cerca

ULSS 5

Da domani gli ospedali riaprono a viste ed esami. Aperti anche nel weekend

L'annuncio del direttore generale dell'Ulss 5 Antonio Compostella

Da domani gli ospedali riaprono a viste ed esami. Aperti anche nel weekend

Controllo delle temperatura all'entrata

In Polesine una sola nuova positività, prosegue il trend di riduzione dei contagi. "Comincio, come di consueto, con il quadro della situazione in Veneto: continuano a essere in riduzione i ricoveri e le nuove positività. Il trend oramai è consolidato. Ancora una volta sottolineo che l’avvio della fase due richiede la massima responsabilità di tutti noi: bisogna mettere in sicurezza la propria salute e quella degli altri con l’attenzione e l’adozione di comportamenti, ormai conosciuti, di igiene e distanziamento sociale". Con queste parole il Direttore Generale commenta il bollettino di oggi, 3 maggio 2020, rispetto all’epidemia Covid 19.

A livello locale si registra una sola nuova positività di un residente in Polesine (sono in totale 437 i residenti in Polesine con positività al COVID-19 riscontrati da inizio epidemia. Si tratta di un uomo del 1970, dell'Altopolesine, contatto di un caso positivo, è in isolamento domiciliare. "Il signore - spiega il direttore generale dell'Ulss 5 - aveva eseguito un primo tampone il giorno 15 aprile, risultato negativo perché contatto di un caso positivo e per comparsa di sintomatologia. Era in isolamento da allora e, nei giorni scorsi, ha ripetuto il tampone; questa volta è risultato positivo, indice di quanto sia subdolo questo virus” commenta il Direttore Generale".

La situazione nelle case di riposo. Alla casa di riposo Sacra Famiglia di Fratta Polesine a oggi sono positivi 26 ospiti nucleo disabili, 2 ospiti nucleo anziani, 8 operatori; alla piccola casa di Padre Leopoldo di Rovigo a oggi è positivo un solo ospite; A Ficarolo, agli Istituti Polesani a oggi sono positivi 63 ospiti nucleo disabili e 18 operatori; alla Residence di Ficarolo a oggi c'è un dipendente positivo; a Villa Tamerisi di Porto Viro a oggi sono positivi due dipendenti.

Nella giornata di lunedì 4 maggio riprende l'attività routinaria negli ospedali. "Per tutti gli accessi - spiega il direttore generale - verranno effettuati due controlli. Il primo è il  controllo sanitario: misure igieniche e di uso dei Dpi (se non si è possesso di guanti e mascherina verranno consegnati all’accesso) e misurazione della temperatura (non deve essere superiore ai 37,5 gradi); controllo amministrativo: verifica del motivo dell’accesso e, per le visite e gli esami, verifica del corretto orario di presentazione. Se una persona è troppo in anticipo verrà invitatA a presentarsi all’orario corretto. Non sarà necessario avere il foglio di prenotazione, basterà avere la tessera sanitaria o un documento di riconoscimento".

"tutti gli accessi ai Punti Prelievi proseguiranno, come nella fase emergenziale, solo su appuntamento, tranne le urgenze; gli ospedali saranno aperti dalle 7 alle 22. Verranno estese gli orari delle visite anche al weekend per permettere la riduzione dei tempi d’attesa; verrà potenziata la telemedicina, soprattutto per tutti i controlli che possono essere fatti a distanza senza la presenza fisica del paziente; saranno attivati dei percorsi dedicati per pazienti oncologici, pediatrici e per le donne in gravidanza. Sarà attivato inoltre un percorso dedicato anche per l’eventuale donna in gravidanza positiva al Covid-19; gli accessi al Pronto Soccorso proseguiranno, come nella fase emergenziale, con il pre-triage;  per tutti i ricoveri verrà effettuato il tampone prima dell’accesso, con aree filtro dedicate per i ricoveri non programmati; sportelli Cup - le linee guida dicono di privilegiare al momento la prenotazione telefonica e online. Anche l'Ulss 5 (come le altre Ulss del Veneto) ha deciso di tenere chiusi, per motivi di sicurezza, gli sportelli fisici. Abbiamo potenziato le prenotazioni telefoniche e dai prossimi giorni verranno riaperti i canali di prenotazione online per il cittadino.

Per quanto riguarda le prenotazioni non erogate durante il periodo di quarantena. Tutti gli utenti verranno richiamati per il nuovo appuntamento. L'attività di richiamata e inserimento delle nuove prenotazioni avverrà nei prossimi giorni. Per tutti gli utenti con prenotazioni sospese, quindi, non è necessario chiamare il Cup, ma sarà il Cuo a chiamarli.

Tamponi. Le persone sottoposte a tampone, da inizio epidemia in Polesine, sono 9546.

Guarigioni. 14 nuove guarigioni di oggi portano il totale a 155. "Oggi abbiamo il dato di guariti più alto dall’inizio dell’epidemia, altro segnale incoraggiante" evidenzia il direttore generale.

Riepilogo: a oggi sono 31 i ricoverati, 27 in Area Covid a Trecenta, 4 in Terapia intensiva a Trecenta. "La buona notizia è che, dei quattro pazienti in terapia intensiva, due sono stati estubati e presto verranno portati in area non critica" sottolinea il Direttore Generale. Oggi sono 652 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy