you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

Al via le visite nelle case di riposo. Potranno essere accolti anche nuovi ospiti

L'assessore regionale Manuela Lanzarin spiega le nuove linee guida

Al via le visite nelle case di riposo. Potranno essere accolti anche nuovi ospiti

Si riaprono in sicurezza le strutture extraospedaliere alle visite dei parerti e ai nuovi ricoveri. A spiegarlo è l'assessore regionale alla sanità, Manuela Lanzarin: "Abbiamo inviato le linee guida ai direttori generali che le gireranno alle strutture". 

Per i nuovi ingressi sia di disabili, che anziani nelle strutture: verrà fatto un tampone prima, poi saranno realizzate aree isolate della struttura dove i nuovi ospiti resteranno in attesa per 14 giorni. Terminati i 14 giorni il nuovo ospite verrà sottoposto ad un secondo tampone e a quel punto gli sarà concesso l'ingresso alla struttura senza limitazioni.

Per quanto riguarda i visitatori, fermo restando che la Regione continua a consigliere di evitare l'accesso in struttura, le linee guida prevedono la misurazione della febbre al famigliare visitatore, la compilazione di un questionario, le classiche norme comportamentali, la creazione di un registro degli ospiti che deve essere conservato per 14 giorni, ingressi solo su prenotazione, se possible incontri all'aperto o in idonei locali separati. L'incontro in questo caso dovrà avvenire con vetro o con visiera e mascherina Ffp2 senza filtro. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl