you reporter

PORTO VIRO

Infuencer, e non solo, per promuovere il nostro Delta

Il piano per il rilancio del turismo nel nostro territorio presentato nell'Ente Parco dagli assessori regionali Caner e Corazzari

I turisti di Venezia faranno rotta sul nostro Delta del Po. E’ questo il cuore della strategia di sviluppo del turismo della Regione Veneto, presentata al centro visitatori dell’Ente Parco, a Porto Viro, dagli assessori regionali Federico Caner e Cristiano Corazzari. L’idea è quella di “sfruttare” il richiamo di Venezia per far conoscere a tutto il mondo “the land of Venice”, la terra di Venezia. Polesine compreso. E per far questo, saranno arruolati anche gli influencer social.

Presenti, all’incontro, il presidente dell’Ente Parco Delta del Po, Moreno Gasparini, il sindaco di Porto Viro Maura Veronese, il numero uno di Unionmare Alessando Berton, e molti sindaci del territorio, oltre ai direttori delle strutture turistiche e ai rappresentanti delle associazioni.

“La nostra Regione - ha sottolineato Caner illustrando la strategia - è la prima in Italia come presenze turistiche. Vogliamo diventare ancora più forti, facendo una promozione massiccia. Quest’anno la Regione investirà 2,3 milioni di euro per il turismo”. Obiettivi: trasmettere la bellezza e la sicurezza dei territori; comunicare l’intera offerta turistica in modo innovativo e fare riferimento a diversi target internazionali e stranieri. Intanto, è già partita anche la promozione sulle tv tedesche, realizzata con Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia: “I tedeschi per noi sono turisti importanti”.

“Qui nel Delta - ha detto nel suo intervento Cristiano Corazzari - con Parco, Ogd, aree interne, ci sono tutte le premesse perché nasca qualcosa di importante. Questo territorio, che è il più giovane d’Italia, per sua natura richiede continuamente il lavoro dell’uomo: lo vediamo nelle valli da pesca e nelle lagune, da dove vengono prodotti di eccellenza. Nella nostra mission ci deve essere una visione futura. E presto porteremo qui anche un centro per la salvaguardia delle tartarughe marine”.

Il sindaco di Porto Viro Maura Veronese, dal canto suo, ha sottolineato l’importanza di assecondare “l’incredibile vocazione turistica del territorio. Negli ultimi anni abbiamo avuto soddisfazioni incredibili. Oggi il Parco del Delta del Po non è un vincolo, ma un’opportunità”.

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl