you reporter

ELEZIONI

Solo 89mila polesani alle urne

Nella prima giornata l’affluenza si ferma al 44,6%. Soltanto tre Comuni superano il 50%.

Solo 89mila polesani alle urne

Una giornata a due facce: lenta fino all’ora dell’aperitivo, poi più intensa. E’ la fotografia del Polesine che esce dai dati sull’affluenza, che soltanto in serata si è ripresa rispetto a dati sensibilmente più bassi del solito registrati nel corso della giornata.

Certo: il risultato è in caso rispetto alle ultime Regionali, ma allora (domenica 31 maggio 2015) si votava in una sola giornata quindi l’analisi effettiva dei dati si potrà fare soltanto alle 15 di domani, quando i seggi - nelle 275 sezioni polesane - chiuderanno definitivamente.

Intanto, però, la prima giornata di voto dice che sono 89.690 i polesani che si sono recati alle urne: cinque anni fa furono 117.473; dieci anni fa, alla prima elezione di Luca Zaia, addirittura 138.796. In termini relativi, vuol dire che l’affluenza al voto nella nostra provincia è calata dal 66,6% del 2010 al 44,66% della giornata di ieri, passando per il 57,5% di cinque anni fa. Insomma, in dieci anni il 22% del corpo elettorale ha detto addio alle urne (più di una persona ogni cinque!); in cinque anni quasi il 13% ha scelto di non votare nuovamente. Un’emorragia di circa 49mila elettori complessivi. Ma per trarre le conclusioni bisognerà aspettare la giornata di domani.

A livello comunale, è Villanova del Ghebbo il Comune in cui si è votato di più, con un affluenza, alle 23, del 52,44%.

Soltanto in altri due Comuni polesani, infatti, si è superata l’ideale soglia del “quorum” (comunque non previsto in nessuna delle due consultazioni di giornata). Si tratta di Villadose (sospinta anche dalla concomitante elezione comunale) dove alle Regionali si è registrata un’affluenza del 51,3%, “corretta” in un 51,28% per quanto riguarda il voto comunale; e di Gaiba dove alle 23 aveva votato il 50,58% degli aventi diritto.

Da qui, basta fare pochi chilometri, però, per arrivare anche al Comune con la minor percentuale di votanti: Calto, infatti, ha chiuso le operazioni di voto alle 23 fissando l’affluenza al 35,89%.

Tra i Comuni maggiori: a Rovigo affluenza del 45,21%; ad Adria 45,34%; e a Porto Viro del 43,9%. A Castelmassa ha votato il 42,89%, a Badia il 43,64%, a Lendinara il 46,57%, a Occhiobello il 44,37%, a Rosolina il 45,53% e a Porto Tolle il 41,87%.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl