you reporter

ADRIA

La comunità ricorda Giulia Lazzari, ad un anno dal femminicidio

Oggi pomeriggio commemorazione in piazza Cavour, poi i fiori sulla "sua" panchina e una messa in ricordo

“Noi rappresentanti delle istituzionali abbiamo il compito e il dovere di fare in modo che questi orrori non si ripetano più”: è il monito lanciato dal presidente della Provincia Ivan Dall’Ara oggi pomeriggio, sabato 17 ottobre, in piazza Cavour ad Adria dove si è celebrato il primo anniversario della tragica scomparsa di Giulia Lazzari, la mamma 23enne strangolata dal marito. In piazza anche i genitori della ragazza, Moira e Devis. A seguire il presidente del consiglio comunale Francesco Bisco, quindi Erika Alberghini e Francesca Zeggio assessori alle pari opportunità rispettivamente a Rovigo e Lendinara, Antonella Bertoli presidente provinciale della commissione pari opportunità e Andrea Finessi psicologo e psicoterapeuta del servizio trattamento uomini violenti. Quindi le conclusioni del sindaco Omar Barbierato con l’invito a tutti a fare di più.

Le testimonianze sono state intervallate dalle esibizioni di Enrica Lionello, Valeria Krasnolovova e Maral Shoul Zarghani della scuola di danza classica e moderna di Adria. Tra i presenti Micaela e Riccardo studenti della 5^A accoglienza insieme a una docente in rappresentanza dell’alberghiero Cipriani.

Molta attenzione e curiosità ha suscitato l’opera artistica “Tu in mezzo a noi” realizzata da Silvia Trevisan ideata nel periodo del lockdown quando il suo pensiero, un giorno, è andato a Giulia. Al termine delle testimonianze è stata raggiunta la panchina rossa ai Giardini Mazzini con la deposizione di due mazzi di fiori: uno per l’amministrazione comunale, l’altro da parte dei familiari. La commemorazione si è conclusa con la messa in Cattedrale dove il vicario parrocchiale don Nicola Brancalion ha invitato tutti “a non cadere nella catena dell’odio, ma cercare nella misericordia di Dio la forza di perdonare e amare come Giulia avrebbe voluto”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl