you reporter

Nuovo Dpcm

Bar chiusi dopo le 24, smartworking al 75% nella Pa

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlerà alla Nazione intorno alle 18. Raggiunto un accordo con le Regioni: bar chiusi dopo le 24. Nodo piscine e palestre

La movida in centro è senza mascherina

Dopo il vertice tra governo e Regioni, che si è concluso, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che parlerà alla Nazione intorno alle 18, è pronto per firmare il nuovo Dpcm per fermare i contagi da Covid-19.

L'accordo che pare si sia raggiunto è la chiusura dei bar e dei locali entro le 24. Il nodo ristoranti ha fatto discutere a lungo il governo con le Regioni e con il Comitato tecnico scientifico. La soluzione raggiunta conferma la chiusura alle 24. Per i bar, i pub e altri locali viene anticipato alle 18 lo stop alla vendita non al tavolo.

Ancora in discussione il numero massimo di sei persone per tavolo e multe molto salate per gli esercenti che non rispettano le regole, come il distanziamento. Deciso anche lo stop a sagre e fiere locali.


Piscine e Palestre sono due settori in cui la discussione è ancora molto combattuta. "Come settore hanno affrontato ingenti spese per adeguare i propri spazi ai protocolli di sicurezza, e che nessuna evidenza scientifica denuncia focolai in relazione all’allenamento individuale nei luoghi controllati", fanno sapere fonti del Ministero dello Sport all'Ansa.
 
Il Dpcm imporrà alla pubblica amministrazione di far lavorare i dipendenti in smart working al 75 per cento (o al 70) e questa regola verrà proposta, come forte raccomandazione, anche alle aziende private. Il decreto sospenderà anche le riunioni in presenza, invitando le imprese, gli studi professionali e ogni altra categoria di lavoratori a convocare le riunioni in video conferenza, limitando al minimo indispensabile i meeting dal vivo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl