you reporter

Il lutto

Adria piange il partigiano Arduino Nali

Si è spento all'età di 96 anni in casa di riposo. Fu deportato a Mauthausen e ha passato la vita a educare i giovani a non dimenticare

Adria piange il partigiano Arduino Nali

Si è spento nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 27 febbraio, Arduino Nali, aveva 96 anni. Sei anni fa aveva perso la moglie Allegra Andreello, sei mesi fa, invece è venuta a mancare la figlia 59enne Donatella, così decise di trascorrere l’ultimo tratto della propria vita in Casa di riposo. Lascia i figli Luigina e Luigino. Proprio un mese fa, nella ricorrenza del “Giorno della memoria” aveva ricevuto la benemerenza “Adria riconoscente” da parte delle autorità cittadine. Alpino e partigiano a 19 anni fu fatto prigioniero dai nazifascisti e deportato nel campo di concentramento di Mauthausen, si salvò miracolosamente. Dedicò gran parte della sua vita a raccontare, soprattutto ai giovani, l’immane tragedia dell’olocausto. “I giovani devono sapere – diceva – perché non abbia a ripetersi, perché non prevalga l’odio, perché la vera pace si fonda sul rispetto della persona qualunque sia la sua fede religiosa, appartenenza politica e condizione sociale, o appartenente a qualsiasi razza”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • diduve

    28 Febbraio 2021 - 00:12

    I soldati li deportavano, i partigiani li fucilavano subito

    Rispondi

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl