you reporter

Ulss 5 Polesana

“Mancano le dosi per i vaccini”

Patrizia Simionato: “Abbiamo problematiche collegate all’approvvigionamento, li usiamo tutti”

“Mancano le dosi per i vaccini”

09/04/2021 - 20:47

La situazione vaccinale non è rosea. Rispetto alle nostre potenzialità e a tutte le risorse messe in campo, abbiamo problematiche collegate all’approvvigionamento dei vaccini. Stiamo utilizzando tutti i vaccini che arrivano. L’Ulss ha una grande potenzialità, ma mancano i vaccini”. Così il direttore generale dell’Ulss 5, Patrizia Simionato, che oggi ha fatto il punto sulla campagna vaccinale. “Negli ultimi giorni abbiamo vaccinato più di 2mila persone quotidianamente. Ovviamente le vaccinazioni comprendono tutti i richiami che ci sono. Ci stiamo impegnando sulle fasce di età degli ultra ottantenni, le persone fragili ed quelle estremamente vulnerabili. Purtroppo, la nostra preoccupazione è collegata al numero dei vaccini in arrivo”. Infatti, il direttore generale entra nel dettaglio: “Pfizer è puntuale nelle consegne settimanali, c’è la certezza che mercoledì arriveranno 7020 dosi, e tante saranno destinate ai richiami. Poi, Astrazeneca arriverà, ma in quantità ridotte rispetto alle precedenti consegne. Invece, per quanto riguarda Moderna, non c’è certezza né sulle dosi, nè sulla consegna, non si sa se arriverà e quando”. Insomma: la macchina c’è, ma manca la benzina.

Dallo scorso 6 aprile - prosegue la dg - l’Ulss 5 ha organizzato più di 2mila vaccini al giorno, la macchina si è attivata anche se non al massimo delle sue potenzialità - ribadisce Patrizia Simionato - Potremmo garantirne di più, ma siamo condizionati dalle forniture, ci dobbiamo organizzare in base all’arrivo dei vaccini. Proprio rispetto alle forniture che sono in arrivo, l’azienda programma l’attività garantendo la somministrazione delle seconde dosi”. Quindi, la situazione per quanto riguarda le singole categorie. “Stiamo terminando di vaccinare gli over 80, concluderemo a giorni. Cinque operatori a tempo pieno sono incaricati di contattare chi non si è presentato, per capire le motivazioni. Comunque oltre il 90% degli ultra 80enni sono stati vaccinati. In contemporanea, stiamo procedendo con i soggetti fragili e disabili”. Nelle giornate di oggi e domani saranno attivate dieci squadre, composte da un medico ed un infermiere, al fine di proseguire e completare, nel più breve tempo possibile, le vaccinazioni domiciliari della popolazione over 80 e fragile non trasportabile, con oltre 300 vaccinazioni domiciliari programmate per il weekend”.

Dopo aver terminato di vaccinare over 80, fragili e disabili, persone che richiedono maggiori attenzioni, come lettere, chiamate a casa, trasporto e vaccini a domicilio, sarà tutto più semplice da organizzare - sottolinea - Le persone si potranno prenotare in autonomia e il sistema sarà più fluido”. Riapre infatti il portale per le prenotazioni. “Il numero di posti prenotabili nel portale rappresenta le unità vaccinabili sulla base dei vaccini a disposizione e tenendo in considerazione le dosi per i richiami. Ora apriremo il sistema con slot minimi per un periodo più lungo, invece di chiudere e riaprire. Il portale verrà riaperto con l’obiettivo di fare mille vaccinazioni la settimana”. Dall’inizio della campagna di vaccinazione, il totale delle dosi somministrate in Polesine è di 65.529.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl