you reporter

Guardia di finanza

Rodigino pizzicato per contrabbando di alcol

L'operazione delle Fiamme gialle pugliesi arriva fino in Polesine

Rodigino pizzicato per contrabbando di alcol

Guardia di Finanza

13/04/2021 - 13:04

Un contrabbando consolidato di alcool in più province pugliesi, di sigarette di provenienza napoletana per la rivendita nella provincia di Foggia e un significativo commercio illecito di stupefacenti, per lo più cocaina, che dall’Alto Tavoliere approdava a Manfredonia, è stato bloccato da militari della Guardia di finanza, coordinati dalla Procura della Repubblica della città dauna. Questa mattina le Fiamme Gialle hanno eseguito, con il supporto dell’elicottero della Sezione Aerea di Bari, una ordinanza cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale, nei confronti di sette persone residenti nei comuni di Manfredonia, San Severo, Torremaggiore, Napoli e Rovigo, tutti con precedenti di polizia. Sono responsabili, a vario titolo, dei reati di contrabbando di alcool e tabacchi lavorati esteri, detenzione e commercio di sostanze stupefacenti. Le indagini sono partite da alcuni servizi di pattugliamento svolti dai finanzieri lungo le principali strade che collegano Manfredonia a San Giovanni Rotondo, San Severo, Torremaggiore. Alcune persone con precedenti per droga, in piena pandemia, eludendo le norme per il contenimento del virus, si spostavano tra i vari centri e oltre regione, dichiaratamente per motivi di lavoro. E invece lo facevano per approvvigionarsi di alcool di contrabbando da destinare ad uso alimentare, pur non presentandone le caratteristiche.

L’indagine, avviata a settembre 2019 e conclusa dopo un anno, ha portato all’arresto in flagranza di reato di cinque persone; alla denuncia a piede libero di altre 15; al sequestro di 81.540 litri di alcool di contrabbando da destinare ad uso alimentare; all’accertamento di circa 800.000 euro di imposta sottratta alle casse dello Stato; al sequestro di tre opifici attrezzati per la distillazione, decolorazione, imbottigliamento ed etichettatura di alcool di contrabbando da destinare al mercato alimentare, di più di 5.000 tra fascette dei monopoli di Stato contraffatte ed etichette clonate, mezzi ed attrezzatura utile alla lavorazione e trasformazione del prodotto alcolico; al sequestro di 660 grammi di droga, in prevalenza cocaina; al sequestro di 95 chilogrammi di sigarette di contrabbando; al sequestro di una pistola con relativo munizionamento, sottratta nel 2018 ad una guardia giurata; al sequestro di 58 carte di credito prepagate di provenienza furtiva.

L’ingente quantitativo di alcool di contrabbando sequestrato, vista l'emergenza sanitaria e la carenza sul mercato di alcool etilico e di prodotti a base alcolica per la sanificazione, dopo il nulla osta della Procura e della Direzione provinciale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, è stato per buona parte devoluto nel corso del 2020 a diversi ospedali della provincia foggiana e al sistema di Protezione Civile della Città Metropolitana di Milano, per la produzione di prodotti galenici per la sanificazione di ambienti ospedalieri e laboratori clinici.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl