you reporter

Politica

“Il teatrino di Rovigo. Ma quanto durerà?”

Fdi: “Follia pensare che la crisi sia rientrata”. Forza Italia: “Attaccati alla poltrona”

“Il teatrino di Rovigo. Ma quanto durerà?”

21/05/2021 - 10:15

I partiti di opposizione vanno subito all’attacco per criticare il centrosinistra, il ritiro delle dimissioni del sindaco e l’annunciata unità dell’alleanza che regge il Comune. Michele Aretusini e Riccardo Ruggero, capogruppo consiliare e coordinatore comunale della Lega ci vanno già duro: “Abbiamo assistito ad un triste spettacolo, durato venti giorni, che ha bloccato ulteriormente l’attività amministrativa, già ingessata a causa di un sindaco e una giunta assolutamente inadeguati al ruolo che ricoprono. Il risultato ottenuto? Forse solo uno: la maggioranza ed il sindaco hanno pubblicamente attestato che per loro il bene della città viene dopo la poltrona. Nel dibattito che ha seguito le dimissioni del Sindaco Gaffeo, nella maggioranza di centrosinistra non è cambiato nulla, nessuno dei grandi problemi che attualmente affliggono il Comune di Rovigo è stato toccato. Il dibattito interno al centrosinistra si è infatti incentrato semplicemente sulle richieste incrociate di dimissioni per liberare questa o quella poltrona, probabilmente la nuova tornata di nomine nelle partecipate calmerà le acque fino alla prossima inevitabile crisi, ma è evidente che l’alleanza di centrosinistra sia ormai in frantumi”. Sul tema anche Alberto Stefani, commissario regionale della Lega: “A dir poco imbarazzante la retromarcia del sindaco di Rovigo Gaffeo che prima annuncia le dimissioni e poi le ritira nell’ultimo giorno utile”.

Duro e sarcastico anche Mattia Moretto, di Fdi: “Gaffeo ritira le dimissioni. Evidentemente, avrà ascoltato le grida di aiuto provenienti dalle decine di migliaia di persone che sono scese in piazza a chiedere il ritiro delle dimissioni (sono ironico ovviamente). Finisce, almeno per ora, il teatrino del sindaco. Un’opera teatrale scritta, suonata e cantata da se stesso. Il tutto perché, profondamente permaloso, non accetta manifestazioni di dissenso all’interno della sua maggioranza. Pensare che tutto sia rientrato è pura follia. Di certo, non ci si è aggiustati su nulla. Anche perché dimenticare la campagna di odio mediatico e di fango messa in atto dai fedelissimi del sindaco nei confronti dei 5 consiglieri del Pd credo sia alquanto difficile”.

Il consigliere Antonio Rossini invece sottolinea che “nel comprendere il motivo che aveva spinto alle dimissioni il sindaco e cioè le continue ingerenze e pretese di parte del Pd ora che Gaffeo le ha revocate mi auguro, per bene della città, che il gruppo politico dei Romeo sia stato messo in un angolo insieme al loro segretario provinciale Zanellato. Spero vivamente che il sindaco non debba governare sotto una continua pressione politica. Mi auguro che Nadia Romeo non svolga più il ruolo di presidente del consiglio, non è all’altezza di farlo”. E ancora: “Spero in nuovi interlocutori politici nel Pd, con cui ci si possa confrontare senza sorprese, in una sana contrapposizione politica”.

Anche Forza Italia interviene con il responsabile provinciale Andrea Bimbatti che si chiede senza giri di parole: “Sarà la fine della commedia messa in atto dal primo cittadino o siamo solo a uno degli atti, in attesa del gran finale? Venti giorni di silenzio, immolato a salvatore della città, e mentre i suoi seguaci stilavano il documento della ‘pace armata’ lui chiedeva teste nel partito che l’ha portato al palazzo e addirittura teste nei ruoli istituzionali, senza fare nessuna autocritica sulla sua condotta in due anni di mandato. Se siete così bravi e vi volete così bene perché aprire la crisi e dare finte dimissioni? Qualcuno pensava che il nostro primo cittadino sarebbe tornato a fare il professore associato, invece dopo questa commedia degna del miglior teatrino della politica, ha pensato bene di associarsi alla poltrona, tramite proprio quella “politica partitica” che tanto detesta e critica. Altra triste pagina per palazzo Nodari, speriamo la si giri al più presto. Forse è solo questione di tempo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl