you reporter

PORTO TOLLE

Finalmente arrivano i soldi per i pescatori colpiti dal maltempo del novembre 2019

L'evento calamitoso aveva abbattuto le cavane della Sacca di Scardovari. Dopo oltre un anno e mezzo arrivano i ristori

maltempo scardovari (5)

Le cavane distrutte dal maltempo

27/07/2021 - 14:49

Con l’Ordinanza emessa dal Commissario Delegato Luca Zaia n. 1 del 12.7.2021 si avvia finalmente la fase di liquidazione degli importi ai danneggiati dall’evento calamitoso della notte del 12/13 novembre 2019. Notte in cui fu particolarmente colpita la Sacca di Scardovari dove vennero rase al suolo le cavane dei pescatori. A comunicarlo l'assessore del comune di Porto Tolle Tania Bertaggia.

"L’ordinanza delega al Comuni colpiti dagli enti, quali Soggetti Attuatori, l’attività di ricognizione e liquidazione - spiega l'assessore - Precisamente, per quanto attiene il Comune dovrà notiziare tutti i beneficiari dell’emanazione dell’Ordinanza. A decorrere dalla comunicazione, i danneggiati dovranno trasmettere al Comune entro 20 giorni la rendicontazione delle spese sostenute per la ripresa dell’attività produttiva e quest’ultimo nei successivi 15 giorni dovrà trasmettere al Commissario delegato la propria determina di liquidazione, corredata dall’elenco di contributi liquidabili a favore di privati ed attività produttive. All’esito della procedura verranno disposti i pagamenti in favore dei singoli beneficiari ad opera dell’Ammistrazione Comunale. Le domande presentate ed ammesse in sede di ricognizione avvenuta nel mese di luglio 2020 sono complessivamente 144 per un ammontare di danni quantificati in €. 4.571.943,40. Il contributo stanziato quale primo intervento ammonta ad €. 2.559.863,13".

L’Assessore Bertaggia e tutta l’Amministrazione colgono con grande entusiasmo l’emissione dell’ordinanza che finalmente, dopo un lasso di tempo piuttosto lungo dall’evento che si è abbattuto sul territorio e in particolare sulla Sacca di Scardovari, letteralmente distrutta dall’evento meteomarino avverso, metterà a disposizione dei pescatori la liquidità necessaria per la ripresa dell’attività. "I nostri pescatori, nell’immediatezza dei fatti, si sono attivati con ogni mezzo per rimuovere le macerie e ripristinare quanto prima le cavane necessarie per lo svolgimento dell’attività di pesca. Gli interventi sono stati possibili solo grazie all’impiego di risorse proprie e al ricorso a finanziamenti bancari che ovviamente dovranno essere rimborsati ratealmente. Preziosa e altamente simbolica è stata la solidarietà dimostrata da moltissimi cittadini residenti nel nostro Comune, nei Comuni della Provincia e da varie parti d’Italia che si sono prodigati in ogni modo con iniziative dirette a raccogliere fondi destinati alla Sacca di Scardovari. La liquidazione dell’importo fino al massimo di €.20.000 ,00 per ogni attività economica danneggiata consentirà l’indennizzo parziale dei danni (quantomeno per quelli che hanno subito la distruzione della cavana di pesca)".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl