you reporter

LA SOSPENSIONE

Sanitari "no vax", contrordine della Regione: "Li sospenderemo"

L'assessore regionale Manuela Lanzarin: "Applicheremo la legge, anche se prevedo problemi"

Sanitari "no vax", contrordine della Regione: "Li sospenderemo"

27/07/2021 - 18:36

Contrordine: la sospensione degli operatori sanitari no vax, che il governatore Zaia aveva congelato, tornerà a essere valida in Veneto. L’assessore regionale Manuela Lanzarin ha annunciato: “La Regione applicherà la legge, anche se prevedo dei problemi”.

Sono ben 720 i medici professionisti e gli operatori sanitari non vaccinati in Polesine. Lo rileva il report regionale sull’andamento delle vaccinazioni all’interno delle Ulss regionali.

In Veneto sono in totale ben 18.766, i soggetti legati al mondo sanitario che non si sono vaccinati. Spiccano i 2.574 medici veneti che hanno detto no alla vaccinazione per vari motivi e gli 891 farmacisti. Il numero preoccupante è anche lo stuolo dei 4.480 infermieri residenti nelle province venete che si sono rifiutati di vaccinarsi.

Contrario al congelamento delle sospensioni gli ordini professionali e dei medici. Anche il presidente dell’ordine dei medici e chirurghi del Polesine e del Veneto Francesco Noce aveva dichiarato. “Il rischio è che gli operatori sanitari non vaccinati possano portare contagi all’interno delle strutture sanitarie”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Max61

    27 Luglio 2021 - 19:07

    Ottima decisione, questa è una bella figuraccia del presidente Zaia, per via degli eventuali problemi, pratici e morali ricadranno sulla coscienza dei medici,

    Rispondi

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl