Cerca

CORONAVIRUS IN VENETO

Respinta la mobilità ad un infermiere no vax

Aveva chiesto di venire a lavorare a Padova da una Usl extra regione

L'appello di un Oss di Adria: "Situazione difficile al Csa, ma basta insulti, stateci vicino"

In attesa di ricevere gli elenchi sugli operatori no vax l'Azienda Ospedale Università rifiuta la mobilità a un infermiere non vaccinato che aveva chiesto di venire a lavorare a Padova da una Usl extra regione: "Ricordo che siamo gli unici che non hanno messo in ruolo un altro sanitario che non si era vaccinato, malgrado avesse vinto il concorso  e in quel caso il giudice ci ha già dato ragione - commenta il direttore generale Giuseppe Dal Ben - il ricorso di questo nuovo caso verrà discusso in ottobre e vedremo cosa verrà deciso in tribunale, ma mi sembra importante sottolineare che il tema non è solo quello della sospensione degli operatori già in Azienda, ma anche la preclusione di accedere al mondo del lavoro se non ci si immunizza", scrive Il Mattino di Padova.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy