you reporter

COLDIRETTI

Il più bel campo fiorito d'Italia sta a Trecenta

Un premio che inorgoglisce tutto il Polesine

13/11/2021 - 13:36

Venerdì 13 novembre l’azienda della socia di Coldiretti Rovigo di Marina Dallagà di Trecenta, madre di Cristina Lunardi componente del gruppo Giovani Impresa è stata convocata all'Academia della Barilla a Parma per la premiazione del concorso “I fiori del Mulino”.

“Questo premio consegnato alla famiglia Dallagà - Lunardi è una delle testimonianze del grande lavoro che stanno facendo i nostri soci Coldiretti; si dimostra - commenta il presidente di Coldiretti Rovigo Carlo Salvan – la capacità degli agricoltori di capire quanto sia importante la sostenibilità, non solo dal punto di vista agricolo, ma anche ambientale e sociale. Il consumatore ci chiede sempre più attenzione nel nostro lavoro, che poi viene premiato dai consumi che sono sempre più a favore del 100% italiano. L’impegno delle aziende di intraprendere un’agricoltura più sostenibile si realizza da molto tempo, ma grazie agli accordi di filiera, sostenuti da Coldiretti e che riguardano diversi prodotti agricoli, si riesce a trasmettere la nostra fatica e la nostra passione fino al consumatore finale. Congratulazioni all’azienda di Marina, ma implicitamente grazie a tutti i nostri soci che ogni giorno fanno un buono e sano lavoro agricolo che ha uno sguardo rivolto al futuro”.

L’azienda, a conduzione familiare, opera da decenni in provincia di Rovigo, coltiva grano duro, tenero, mais, girasole, colza, barbabietola per un’estensione di circa 130 ettari. I terreni sono ubicati principalmente nei comuni di Trecenta - sede dell’azienda e dove è stata scattata la foto del campo fiorito premiato - Ceneselli  e Lendinara . L'evento era esclusivo per la famiglia Dallagà-Lunardi; hanno partecipato Marina, la mamma, Maurizio Lunardi il papà, la figlia Cristina con il fidanzato Mattina Andreasi e il marito dell’altra figlia Valentina prematuramente scomparsa questa estate, Giuseppe Aguzzoni.

“Il marito di mia sorella era presente perché questa foto ha una connessione con lei: era stata proprio sua l’idea di voler scattare la foto del campo e ha dato tutte le indicazioni tecnica sulla posizione e la luce giusta, senza in realtà sapere del concorso, ma solo perché era un bellissimo scatto da immortalare – racconta l’indomani molto emozionata Cristina Lunardi -. Quindi abbiamo vinto anche grazie a lei che ci ha fatto questo regalo”. “È stato un evento emozionante e ben organizzato – ha proseguito Cristina -. É un bel segnale d'interesse nei confronti di chi con la terra ci lavora, il primo anello di una lunga catena e una bella opportunità per tutto il mondo agricolo che ha ottenuto un po' di visibilità e riconoscimento, per quei piccoli ma importantissimi passi che continua a fare per salvaguardare l'ecosistema e la natura che ci circonda, la nostra unica e preziosa casa”.

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl